Sabato, 03 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Terra e Gusto

Home Terra e Gusto L’eccellenza italiana torna al Sial di Parigi

L’eccellenza italiana torna al Sial di Parigi

ROMA (ITALPRESS) – Dopo due anni di stop, il Sial di Parigi torna con un’edizione all’insegna della sostenibilità alimentare. Un’attenzione particolare al tema di grande attualità e in risposta alle aspettative dell’intero ecosistema alimentare: produrre di più ma inquinando meno, esplorare nuove fonti e risorse di approvvigionamento, puntando su una maggiore trasparenza. Sial Paris si

ROMA (ITALPRESS) - Dopo due anni di stop, il Sial di Parigi torna con un'edizione all'insegna della sostenibilità alimentare. Un'attenzione particolare al tema di grande attualità e in risposta alle aspettative dell'intero ecosistema alimentare: produrre di più ma inquinando meno, esplorare nuove fonti e risorse di approvvigionamento, puntando su una maggiore trasparenza. Sial Paris si conferma appuntamento imperdibile per l'intera industria alimentare internazionale, come dimostrano i numeri tornati ai livelli del 2018: 7.200 espositori provenienti da 120 Paesi, con una percentuale estero del 90%, l'Italia come seconda rappresentanza circa 800 aziende presenti e 310.000 operatori attesi nei 5 giorni della manifestazione.
Quest'anno a Parigi Universal Marketing coordinerà la partecipazione di diverse aziende. In linea con il tema principale di questa edizione, le aree italiane saranno strutturate per esaltare al meglio tutta la qualità e la creatività che il "Bel Paese" è in grado offrire.
"Il cibo italiano come sappiamo è tra i più amati dai consumatori di tutto il mondo - ha dichiarato Nicolas Trentesaux direttore generale di Sial Network - Il merito della forza del cibo italiano all'estero va attribuito in larga parte al dinamismo delle aziende alimentari italiane desiderose di andare all'estero e condividere la loro passione per il cibo. E' importante segnalare - ha continuato Trentesaux - anche la considerevole opera da parte di enti nazionali e regionali a sostegno della promozione territoriale nei mercati internazionali, sia attraverso una forte rappresentanza agli eventi fieristici, ma anche attraverso l'attività di PR che nel lungo periodo hanno permesso una rilevante azione sia di percezione che di penetrazione nei mercati di riferimento. Un grazie speciale - ha concluso Trentesaux - alla Universal Marketing, che nei tanti anni di collaborazione con il Sial, ha facilitato, l'ingresso ed il giusto approccio per distretti ed aziende italiane in un contesto altamente competitivo e pieno di tante opportunità. Non vediamo l'ora di stare tutti insieme presto a Parigi".
"Finalmente si torna a Parigi - ha dichiarato Donato Cinelli, presidente di Universal Marketing, agente esclusivo per l'Italia del Sial - e torniamo subito da grandi protagonisti a dimostrazione di quanto sia, oggi piùche mai, importante e strategico il ruolo dell'Italia nella fiera agroalimentare più importante in Europa. Ancora una volta le aziende italiane hanno scelto con forza il Sial di Parigi, e di questo siamo molto contenti, perchè da oltre 25 anni come Universal Marketing abbiamo puntato tantissime risorse su questo appuntamento, da sempre convinti delle grandi potenzialità del progetto espositivo. Da sempre la nostra missione, - ha concluso Cinelli - è portare le aziende italiane nei grandi centri di attenzione internazionale, e il Sial Parigi è la sua massima espressione".
(ITALPRESS).
-foto Gp Comunication-

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook