Domenica, 15 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo

Take me (I'm yours), arte da portare via

(ANSA) - ROMA, 31 MAG - C'è da scommettere che in molti si divertiranno nella mostra collettiva "Take me (I'm yours)", in programma a Roma negli spazi dell'Accademia di Francia a Villa Medici dal 31 maggio, a cura di Christian Boltanski, Hans Ulrich Obrist e Chiara Parisi. L'esposizione, la più grande mai realizzata a Villa Medici, presenta i lavori di 15 pensionnaires in residenza all'Accademia e di artisti internazionali, tra cui gli italiani Gianfranco Baruchello, Maurizio Cattelan, Liliana Cavani, Felice Levini, Emilio Prini, Francesco Vezzoli e Luigi Ontani, in totale 89 artisti, e resterà allestita fino a esaurimento delle opere. Perché, come dice il titolo, è il format stesso che permette al pubblico di sovvertire tutte le regole presenti nei musei: anzi, nel percorso è vietato rispettarle, tanto che tutto si può toccare, prendere, assaggiare, testare. Le opere sono a disposizione: ecco perché la sorpresa è in ogni angolo, mentre le sale sono il luogo perfetto per rendere concreta l'interazione tra artista e pubblico.
   

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook