Martedì, 19 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Viaggi

Home Viaggi Dromos, privati in prima linea per sostenere la cultura

Dromos, privati in prima linea per sostenere la cultura

Viaggi
La chitarrista e compositrice Fatoumata Diawara
© ANSA

ORISTANO - Due grandi artiste, un calice di rosé e un messaggio: la battaglia contro la violenza sulle donne è più che mai necessaria. I privati scendono in campo per sostenere la cultura e in particolare due concerti inseriti nella 20/a edizione del Festival Dromos.

Cantina Contini di Cabras e Hotel Mistral 2 di Oristano sposano in questo modo il progetto di valorizzazione del sito archeologico di Tharros, sulla costa oristanese, con il nuovo anfiteatro attrezzato e un cartellone di qualità. L'azienda di Cabras sponsorizza il concerto del 6 agosto che vede protagonista Fatoumata Diawara. La cantante e chitarrista del Mali, tra le più intense voci nel panorama internazionale della world music sarà sul palco, voce e chitarre, assieme a Yacouba Kone, chitarra, Arecio Smith, tastiere, Sekou Bah, basso, Jean Baptiste Gbadoe, batteria.

"Occasione per sottolineare ancora una volta la necessità dell'impegno nella lotta contro la violenza di genere - sottolinea Andrea Atzori, responsabile comunicazione e marketing di Contini - prima del concerto di questa grande artista, attiva nella battaglia contro la violenza sulle donne, al pubblico sarà offerto un calice del nostro rosé I Giganti Rosa, legato ad una iniziativa di sostegno di Prospettiva Donna che stiamo portando avanti da alcuni mesi".

Una parte del ricavato delle vendite di ogni singola bottiglia sarà devoluta all'associazione di Olbia.

La serata sostenuta dall'Hotel Mistral 2 porta invece sul palcoscenico dell'Anfiteatro di Tharros l'1 agosto i ritmi cubani con il Trio Marialy Pacheco, protagonista al piano accompagnata da Juan Camilo Villa al basso e Diego Piera alla batteria. "Sposo in pieno il progetto ideato da Dromos - commenta Rossella Sanna, titolare assieme alla famiglia del Mistral 2 - un'azione concreta di valorizzazione di un sito archeologico di straordinaria importanza e una idea di sviluppo del turismo legato al paesaggio, ai beni culturali, alle ricchezze del Sinis. Ce la stiamo mettendo tutta per far sì che una vacanza in questo territorio possa lasciare un ricordo da custodire nel tempo. Occasione per vivere l'anima dei luoghi e lasciarsi sorprendere dall'incanto del paesaggio e dai segni della storia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook