Martedì, 22 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo

Alla sagra del Mandorlo in Fiore nella Valle dei Templi

Viaggi
iStock. VIAGGIART Agrigento
© ANSA

AGRIGENTO - Anche quest’anno fino al 10 marzo, e per la 74/a edizione, si ripete la magia della del festival internazionale del folklore Mandorlo in Fiore nell’incantevole scenario della Valle dei Templi ad Agrigento. 

La manifestazione si svolge come di consueto quando la celebre Valle patrimonio UNESCO si trasforma in quella che viene chiamata la “Valle del Paradiso”, una nuvola di petali rosa di fiori di mandorlo che sprigionano nell’aria il loro delicato profumo.

Questa edizione vedrà partecipare 30 patrimoni immateriali Unesco, 7 gruppi di bambini del mondo, bande musicali, più di mille ospiti, talk, eventi, laboratori didattici, exhibition, concerti, showcooking, parate, danze, spettacoli per grandi e bambini.

E all’interno della manifestazione prende vita il più importante evento enogastronomico del territorio, la MANDORLARA, ovvero la "Sagra del Mandorlo a Tavola”, giunto alla sua 12esima edizione-
In collaborazione con il Parco Valle dei Templi, il Consorzio Turistico Valle dei Templi, gli chef dei migliori ristoranti di Agrigento ed alcuni testimonial d’eccezione si faranno interpreti di una delle più prestigiose fra le eredità immateriali dell’Unesco: la Dieta Mediterranea.
Un’eredità che ad Agrigento trova la propria massima espressione essendo stata custodita e si coltivata gelosamente da secoli, ben prima che venisse universalmente riconosciuta come il regime alimentare più gustoso e salubre del mondo.

Show cooking e degustazioni ed incontri animeranno la città per l’intera settima della Grande Festa con molti testimonial fra i quali il grande chef Giuseppe Giuffrè.

La Mandorlara sarà protagonista in ben 12 ristoranti d’eccellenza con uno schema ormai consolidato che è la proposta di un Menù composto da 4 portate (antipasto, primo secondo e dessert) lasciando liberi nella interpretazione gli chef in ciascun ristorante e che vede la mandorla valorizzata in tutte le forme e possibilità di utilizzo in cucina. Una delle chiavi di successo dell’iniziativa è il prezzo assolutamente promozionale fissato da tutti i ristoratori al prezzo di €. 30,00 più le bevande, senza tralasciare la ricerca di qualità delle preparazioni.

Per quasi un mese tutti i ristoratori partecipanti proporranno il menù al proprio pubblico, valutandone sia i consensi che il loro giudizio che determinerà il piatto che andrà in finale.
L’evoluzione importantissima della manifestazione è il concorso ad essa legato, infatti con un pieno coinvolgimento dei clienti che selezionano in ciascun ristorante il piatto che poi partecipa al concorso davanti ad una giuria altamente professionale per determinare l’eccellenza della cucina agrigentina e siciliana.
I Ristoratori sono infatti un importantissimo veicolo di comunicazione del territorio e con tutti loro vogliamo realizzare momenti di sapori e gusti nuovi che possano prender per la gola non solo i turisti ma persino gli stessi agrigentini e siciliani.

Tra le varie iniziative si segnala il Concorso Regionale “Piatto dell’eccellenza”, rivolto a tutta la ristorazione agrigentina provinciale e ai ristoratori siciliani. La finale si svolgerà presso l’istituto Nicolò Gallo in concomitanza della Festa del Mandorlo nel giorno di mercoledì 6 marzo 2019. Inoltre, il Concorso Nazionale Enogastronomico, “La mandorla a tavola”, rivolto agli studenti delle classi III, IV e V ovvero i corsisti serale degli Istituti Professionali Alberghieri e enti formatori legalmente riconosciuti d’Italia. L’evento si svolgerà ad Agrigento e Favara in cinque giornate dal 4 al 8 marzo 2019, mentre la finale del concorso si terrà presso l’istituto Alberghiero di Favara “ Ambrosini “ nel giorno di giovedì 7 marzo 2018.

Spazio come sempre alla suggestiva accensione del tripode, alle tradizionali sfilate e agli spettacoli lungo vie e piazze cittadine, ma ci sarà altro. E con la musica si continuerà con un’altra iniziativa “Word music” ovvero spettacoli di musica dal mondo, che saranno tenuti da artisti provenienti dall’Italia, dagli USA e dal Nord Africa. Dopo la fiaccolata la città verrà animata dai gruppi che al termine dell’attesissimo appuntamento, si distribuiranno lungo vie e piazze cittadine, ballando e cantando con il pubblico, per l’intera notte.

A presentare gli spettacoli sarà il noto attore agrigentino Gianfranco Jannuzzo, e il premio verrà come sempre assegnato dalla giuria popolare. Alcuni dei Gruppi partecipanti: Bielorussia, Bolivia ,Colombia, Ecuador, Egitto, Kenia, Korea, India, Italia, Lettonia, Libano, Macedonia, Messico, Moldavia, Montenegro e Perù.

Ingresso gratuito agli eventi
https://www.facebook.com/mandorlara/

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook