Sabato, 25 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Dopo le parole di Draghi in aumento le prenotazioni per il vaccino. Polemica della Meloni. IL VIDEO

Dopo le parole di Draghi in aumento le prenotazioni per il vaccino. Polemica della Meloni. IL VIDEO

"Dopo le parole del presidente del consiglio Mario Draghi abbiamo avuto oltre 38 mila prenotazioni per il vaccino. Questa è una spinta assolutamente importante". Lo ha dichiarato l'assessore alla sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato durante l'inaugurazione della biblioteca Lancisiana a Roma. Di ieri sera è infatti l'annuncio del nuovo decreto Covid approvato dal Governo, che stabilisce come dal prossimo 6 agosto il Green Pass sarà richiesto per entrare in bar e ristoranti al chiuso, e per andare al teatro, al cinema, in piscina, in palestra o nei musei. "Ringrazio il presidente del consiglio Mario Draghi per il suo impegno molto chiaro e netto e sono felice che abbia già ottenuto dei grandi risultati con la crescita delle prenotazioni dei vaccini – ha dichiarato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti – È di fondamentale importanza che tutti facciano la propria parte, io mi vaccinerò domenica con la seconda dose. Invito tutti i cittadini e soprattutto i ragazzi e le ragazze a farlo".

Giorgia Meloni usa Facebook per scagliarsi contro la campagna vaccinale e contro le parole di Draghi: "La cosa più inquietante della conferenza stampa di Draghi, sono le parole di terrore che ha scelto nel rivolgersi agli italiani. I numeri sembrano non contare più: nonostante i dati delle terapie intensive siano ampiamente sotto controllo, il Green Pass è diventato il nuovo 'mantra' da imporre. Il resto non conta", scrive l'esponente di Fdi sul social network. "Se a settembre i contagi saranno aumentati nonostante un obbligo vaccinale di fatto, ma per il trasporto pubblico e la scuola non sarà ancora stato fatto nulla, con chi se la dovranno prendere gli italiani, e in particolare gli imprenditori e i lavoratori che avranno pagato per queste misure inefficaci?

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook