Venerdì, 07 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Il calciatore Bakayoko fermato e perquisito dalla polizia con la pistola puntata - VIDEO

Il calciatore Bakayoko fermato e perquisito dalla polizia con la pistola puntata - VIDEO

Virale sul web da questa mattina un video nel quale Tiemoué Bakayoko è involontario protagonista di una disavventura. Il centrocampista del Milan è stato fermato dalla Polizia nel centro di Milano.

Risale alla mattina di domenica 3 luglio il video che circola sui social in cui un automobilista ha ripreso un controllo di polizia al calciatore del Milan Tièmouè Bakayoko. Nel filmato si vede il centrocampista rossonero perquisito da un poliziotto mentre una collega punta l’arma d’ordinanza in direzione di un occupante di un suv su cui viaggiava anche Bakayoko.

Quando gli agenti si sono resi conto dell’identità del giocatore hanno interrotto l’attività e lo hanno lasciato andare. Il controllo - da quanto appreso - è stato eseguito sulla base di una nota radio diramata dalla centrale operativa della questura in cui segnalava un suv sospetto che aveva un corrispondenza con quello di Bakayoko. Pochi istanti prima nella zona di corso Como era avvenuta una sparatoria tra due gruppi: uno di origini senegalesi e l’altro di nordafricani. La questura aveva informato dell’episodio la società del Milan.

Amnesty Italia: il fermo di Bakayoko? Fa pensare a una profilazione etnica

«Le immagini del fermo di Bakayoko fanno pensare a una profilazione etnica. Una pratica discriminatoria che su una persona non famosa avrebbe potuto avere conseguenze gravi": lo scrive Amnesty Italia sul proprio profilo Twitter dopo che il video del controllo da parte della polizia al giocatore del Milan è diventato virale online.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook