Giovedì, 09 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca La giovane turista israeliana accoltellata a Roma: "Non conosco il mio aggressore"

La giovane turista israeliana accoltellata a Roma: "Non conosco il mio aggressore"

«Non conoscevo il mio aggressore e non ho notato nessuno che mi seguiva prima dell’aggressione». Sarebbero queste le parole, secondo quanto apprende l’AGI da fonti ben informate, riferite dalla 24enne israeliana accoltellata il 31 dicembre scorso alla stazione Termini di Roma. Sulla vicenda sono in corso indagini da parte dei poliziotti della Polfer che, quando possibile, riascolteranno la giovane in cerca di elementi utili alle indagini. Al momento la 24enne si trova ricoverata al Policlinico Umberto I.

Intanto, la Procura di Roma ha aperto un fascicolo per tentato omicidio. Il fascicolo, coordinato dall’aggiunto Michele Prestipino, è stato aperto dopo la trasmissione di una prima informativa da parte della Polfer. Al momento, in base a quanto si apprende, la vicenda non vede coinvolti i pm dell’antiterrorismo.

Mollicone: Termini zona franca, servono più agenti

«L'inquietante vicenda della turista israeliana ferita a Termini conferma ciò che diciamo da sempre: la stazione Termini è diventata un luogo di totale insicurezza, degrado e proliferazione di microcriminalitá, dai bivacchi di via Marsala e dai ballatoi a via Giolitti, luoghi di spaccio e degrado ambientale, agli ingressi di piazza dei Cinquecento, all’incuria del sottopasso Turbigo, alle vie che collegano la stazione con l’Esquilino e piazza della Repubblica. La stazione Termini è il principale approdo di centinaia di migliaia di turisti, un biglietto da visita della Capitale anche in vista del Giubileo. È urgente e necessario, come richiesto anche da albergatori e residenti in un esposto, un piano di sicurezza straordinaria. Bisogna ripristinare il prima possibile la sicurezza nelle nostre strade, potenziando il programma 'Strade sicurè e incrementando le risorse e le dotazioni assegnate alle forze dell’ordine». Così il deputato di Fratelli d’Itali, Federico Mollicone. E aggiunge: «Come deputato rappresentante del collegio Roma centro, chiederò un incontro al prefetto di Roma, Frattasi affinché ci possa essere immediato incremento del personale impiegato per la sicurezza della stazione Termini e per pianificare i futuri interventi a tutela della sicurezza di cittadini, ristoratori, albergatori e turisti».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook