Sabato, 23 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Video Cultura I 70 anni di Nino Frassica: "Ho conquistato il pubblico con una comicità surreale"

I 70 anni di Nino Frassica: "Ho conquistato il pubblico con una comicità surreale"

Reduce dal successo di share ottenuto da "Io, una giudice popolare al Maxiprocesso" che vinto la serata su Rai1 nel prime time con 3,4 milioni di spettatori e il 13,7% di share, Nino Frassica si prepara a festeggiare il suo 70° compleanno con l'ennesimo elogio da parte della critica per la partecipe intensità con cui ha interpretato il giudice Giordano.

E con la sua spiazzante ironia Frassica rivela: "A casa ho una stanza che chiamo della sofferenza, dopo uno spettacolo a teatro mi ci rinchiudo dentro e piango. E poi esco per ritornare in teatro". Nino Frassica usa la sua principale arma, l’ironia, per smentire il più noto tra i luoghi comuni che sembrano condannare chi ha fatto dell’arte del ridere la propria: che i comici nel privato sono tristi. All’Italpress, in un'intervista che celebra i suoi 70 anni (è nato a Messina l’11 dicembre del 1950), si racconta, sfatando alcuni miti, come quello che vorrebbe certi artisti divertenti sotto i riflettori ma malinconici quando le luci si spengono.

"E' una diceria, quando sei in scena ricopri un ruolo, nel privato ci sono momenti in cui devi essere serio, questo è normale, se fai la persona divertente sempre poi c'è il dubbio che sei un po' scemo. Quelli che vogliono fare gli spassosi 24 ore su 24 hanno qualcosa che non va".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook