Martedì, 22 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Video Economia Riqualificazione edilizia, in Sicilia al via cantieri per quasi 20 milioni di euro

Riqualificazione edilizia, in Sicilia al via cantieri per quasi 20 milioni di euro

Quasi 20 milioni di euro: è il flusso finanziario fin qui prodotto dal progetto “Riqualifichiamo l’Italia” in circolo nel sistema economico dell’Isola. Il report dei lavori è stato presentato questa mattina da CNA Sicilia in occasione della propria assemblea annuale, celebrata a Palermo, dove è intervenuto il presidente della Regione, Nello Musumeci.

“Si tratta di uno strumento destinato a rilanciare le imprese e contestualmente a creare posti di lavoro – hanno spiegato i vertici della Confederazione – rivendicando la paternità del modello, partito proprio dalla Sicilia. Lo abbiamo ideato e sperimentato noi – hanno detto con orgoglio il presidente, Nello Battiato, e il segretario, Piero Giglione - ed è stato concepito e strutturato per dare la possibilità ai condomìni, che vogliono effettuare lavori per l’efficientamento energetico e opere antisismiche, di usufruire delle agevolazioni Eco-bonus e Sisma-bonus, monetizzando subito, ecco il vantaggio offerto dalla nostra piattaforma, la cessione del credito di imposta, pagando così solamente la quota residua, la forbice va dal 25 al 35%,  che risulta non coperta dagli incentivi statali”.

La novità ha trovato un notevole interesse da parte di amministratori di condominio, progettisti ed imprese. Di seguito i numeri del report dei lavori in Sicilia:

CANTIERI APERTI O IN FASE DI DEFINIZIONE (tot. importo € 6.000.878,41)

  1. Provincia di Agrigento: n° 4 interventi importo  € 1. 776. 380,00
  2. Provincia di Palermo: n° 2 interventi importo  € 2.733. 000,00
  3. Provincia di Trapani: n° 1 intervento importo     €  295.927,70
  4. Provincia di Catania: n° 1 intervento importo   € 696.643,56
  5. Provincia di Messina: n.1 intervento importo  € 498.927,15

CANTIERI IN AVVIO ENTRO IL PROSSIMO TRIMESTRE (importo totale  €  13.748.205,70)

  1. provincia di Messina: n° 4 interventi importo  € 1.713.379,15
  2. provincia di Palermo: n°6 interventi importo   € 11.618.701,78
  3. provincia di Caltanissetta: n°1 intervento importo  € 239.511,44
  4. provincia di Siracusa: n°1 intervento importo  € 176.612,33

 Artigiani, piccoli e medi imprenditori, operatori del turismo e del commercio legati alla CNA questa mattina si sono ritrovati nel capoluogo siciliano anche per un momento di incontro e di confronto per dibattere, approfittando dell’intervento del Presidente Musumeci, sui temi dello sviluppo economico e sulle nuove strategie  da mettere in campo per  sostenere il lavoro produttivo.

“Centriamo l’Impresa” è stato il titolo, piuttosto emblematico, scelto per celebrare l’evento che è servito pure per tracciare il consuntivo del 2018. “Non possiamo che essere soddisfatti per come sono andate le cose – affermano Battiato e Giglione – sono stati mesi di grande lavoro, difficili, ma senz’altro proficui. Abbiamo avviato parecchie iniziative e progetti e abbiamo raccolto i primi importanti frutti: nel campo del turismo esperienziale, nel settore della riqualificazione del patrimonio edilizio e in quello della formazione con la recente firma del protocollo di intesa con l’assessore Lagalla sul terreno del trasferimento e contaminazione dei saperi, valorizzando le competenze dei mestieri artigianali per favorire l’orientamento dei giovani nel mondo del lavoro.

Nel corso della mattinata, spazio infine a momenti dedicati alla premiazione dell’iniziativa “Motori di Futuro”, con ben 22 operatori economici della CNA che si sono alternati  sul palco, e al riconoscimento “Gogòl” con la presenza, nelle vesti di ambasciatrice del sorriso, della palermitana  Marcella Li Brizzi, campionessa italiana paralimpica di schema.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook