Sabato, 24 Luglio 2021
stampa
Dimensione testo

Musica

Home Video Musica "L'estate più calda" di Pierpaolo Pretelli con la messinese Giorgia Iarrera. Nuovo tormentone?

"L'estate più calda" di Pierpaolo Pretelli con la messinese Giorgia Iarrera. Nuovo tormentone?

Si propone come uno dei tormentoni estivi. "L'estate più calda" è il singolo  di Pierpaolo Pretelli (MNcomm/Warner Music) uscito ieri a mezzanotte su tutte le radio e su tutte le piattaforme. Un singolo che l'ex partecipante al "Grande Fratello Vip 5" canta insieme alla messinese Giorgia Iarrera (in arte Giorgina), 21 anni di Oliveri. Il brano, scritto a 4 mani con Shade e prodotto da Jaro, è un travolgente uptempo dalle influenze latine e reggaeton che promette di accendere la nuova stagione e di far ballare con il suo ritmo trascinante e sensuale. La cover de “L’estate più calda” evoca iconicamente il mondo dei social. Pretelli infatti è anche un influente “celebrity” del web. Post, stories, Tweet, condivisioni e interazioni con numeri da capogiro.

L'estate più calda è la seconda "avventura" della coppia Pretelli-Iarrera, visto che lo scorso anno, ad agosto, era uscito il suo primo singolo “Rondine”. La bellissima messinese nei mesi scorsi è stata protagonista di Mujeres y Hombres (e viceversa), adesso la nuova avventura. Le esperienze televisive da un lato, il talento innato dall’altro e l’età che è quella giusta per provare. “Il genere che amo, il reggaeton, non è esattamente quello che si sente in contesti  come Amici - ci aveva raccontato in un'intervista di qualche mese fa Giorgia - Ma quello che imparato negli ultimi due anni della mia vita è che le occasioni ti arrivano così. Uomini e Donne, la chiamata di Pierpaolo, Mujeres y Ombres…tutte prove dell’imprevedibilità che la vita ti offre quando meno te lo aspetti. Certo, per cercare di percorrere la strada dello spettacolo dovrò lasciare la Sicilia. Ma non mi sbilancio oltre, sono molto scaramantica, non mi piace parlare di futuro, preferisco sognare”. E allora "L'estate più calda" è la stagione per sognare.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook