Mercoledì, 03 Marzo 2021
stampa
Dimensione testo

Noi Magazine

Home Video Noi Magazine Noi Magazine, la presentazione dell'inserto degli studenti in edicola il 28 gennaio

Noi Magazine, la presentazione dell'inserto degli studenti in edicola il 28 gennaio

Denso di contenuti l'inserto Noi Magazine, in edicola domani 28 gennaio all'interno di Gazzetta del Sud. In prima pagina i lavori dedicati alla Giornata della Memoria, che si celebra oggi per ricordare le vittime della Shoah e che in tutti gli istituti è oggetto di approfondimento e riflessione tra studenti e docenti. Grande spazio al dialogo tra i giovani e le Istituzioni grazie al "ponte" realizzato dall'inserto di Gazzetta del Sud: tanti i pezzi riferiti all'incontro web con la ministra Lucia Azzolina, seguito da migliaia di studenti sui canali social di Ses, e al confronto tra i ragazzi e il prefetto di Messina Maria Carmela Librizzi, che sulle pagine dell'inserto risponderà alle tante domande rivoltele tramite Noi Magazine.

Numerosi e impegnativi gli argomenti legati all'attualità, tra cui l'assalto a Capitol Hill e la paura di "perdere" la democrazia, l'insediamento del presidente Usa Joe Biden, il rifiuto della guerra e il desiderio di pace. Il sociologo prof. Marco Centorrino affronta il tema legato all'uso dei social da parte dei più giovani, alla luce della tragica vicenda della bimba di Palermo morta probabilmente per una sconcertante challenge, mentre l'assessore regionale all'Istruzione Roberto Lagalla ricorda l'impegno della Regione Siciliana per l'Istruzione, in occasione della Giornata internazionale che la celebra. E lo spunto è colto anche dai ragazzi per sottolineare l'importante di un diritto all'istruzione garantito in tutto il mondo in maniera equa.

Tanti i commenti sulla didattica a distanza, oggetto della rubrica Visto da Noi, sul cui giudizio pesa da un lato il desiderio di rientrare a scuola, dall'altro il timore dei contagi, mentre continuano ad arrivare testimonianze di resilienza da parte dei giovani che affrontano con coraggio le prove imposte dalle restrizioni legate alla pandemia. Immancabile l'appuntamento con la rubrica Noi in Cucina che ci  fa scoprire com'è composta una brigata di sala e quali sono i segreti per una buona ricetta flambèe.

Di particolare significato le tematiche presenti sulla pagina Atenei dello Stretto: gli studenti di UniVersoMe tratteggiano la figura di Mario Francese, il cronista del giornale di Sicilia caduto in un agguato mafioso la sera del 26 gennaio 1979 a Palermo. Giornalismo e legalità saranno appunto il filo conduttore del webinar in programma domani, per il consueto appuntamento settimanale con la community di Noi Magazine. In questa occasione, saranno proprio gli studenti dell'Ateneo di Messina, in collaborazione con Unime e con Gazzetta del Sud, ad organizzare l'evento, accessibile sulla piattaforma Teams e trasmesso in diretta a partire dalle 10,30 sulle pagine fb di UniVersoMe e Gazzetta del Sud, che lo diffonderà anche sul canale youtube.
Dopo i saluti del rettore Unime Salvatore Cuzzocrea e del presidente Ses Lino Morgante, il presidente dell'Ordine dei giornalisti di Sicilia Giulio Francese dialogherà con gli studenti quindi interverranno il prof. Giovanni Moschella, prorettore vicario Unime, il direttore responsabile di Gazzetta del Sud Alessandro Notarstefano, il segretario dell'Organismo congressuale forense Vincenzo Ciraolo e gli studenti di UVM.

Presenti sul'edizione di Noi Magazine in edicola domani, oltre agli studenti universitari dell'Ateneo di Messina, gli istituti superiori di Messina Liceo classico Maurolico, Iis Verona Trento-Majorana, Liceo Archimede,  IIs Antonello, il Collegio S. Ignazio, i comprensivi Tremestieri, Manzoni, Enzo Drago, Mazzini, Mazzini Gallo, La Pira Gentiluomo, Gravitelli Paino, S. Margherita, Evemero, S. Francesco di Paola, e poi il Comprensivo  Torregrotta, l'Ic Giovanni Paolo II di Capo d'Orlando e il liceo classico scientifico Caminiti Trimarchi di S. Teresa di Riva.

Sull'edizione di Reggio i lavori degli studenti dei Comprensivi Giovanni XXIII di Villa S. Giovanni, San Francesco di Palmi, Cassiodoro-Don Bosco di Pellaro-Reggio e di Delianuova. Sull’edizione di Cosenza saranno presenti l’Istituto alberghiero “San Francesco” di Paola, l’Istituto di istruzione superiore “Erodoto di Thurii” di Cassano all’Jonio, l’Istituto di istruzione superiore “Enzo Siciliano" di Bisignano, il Liceo classico “Gioacchino da Fiore” di Rende, il Liceo “Silvio Lopiano” di Cetraro, l’Iti “Mazzone” di Cariati e l’istituto comprensivo “De Napoli” di Cariati.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook