Sabato, 03 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Noi Magazine

Home Video Noi Magazine Su Noi Magazine il progetto Liberi di Scegliere con il reportage BBC dall'auditorium SES di Messina

Su Noi Magazine il progetto Liberi di Scegliere con il reportage BBC dall'auditorium SES di Messina

Torna domani Noi Magazine, l'inserto "giovane" del giovedì pubblicato dal 1996 nelle quattro edizioni di Gazzetta del Sud: Messina-Sicilia; Reggio; Cosenza e Catanzaro-Crotone-Lamezia-Vibo e nato da un’idea del presidente e direttore editoriale di Ses Lino Morgante per offrire alle giovani generazioni uno strumento efficace di comunicazione e conoscenza. L'inserto è il cuore del progetto "Gazzetta del Sud in classe con Noi Magazine", giunto alla quarta stagione e patrocinato dall'Ordine dei Giornalisti di Sicilia e dall'ufficio scolastico, aperto a tutti gli istituti scolastici e agli Atenei di Sicilia e Calabria per incentivare tra i giovani l'interesse all'informazione di qualità, alla lettura critica, alla scrittura responsabile nel segno della legalità, dell'inclusione, dell'equilibrio di genere, dell'educazione digitale, delle tematiche ambientali.
ll progetto punta anche a valorizzare l'approccio multimediale all'attualità e viene veicolato su tutti i canali del network Ses: il giornale cartaceo, il sito web gazzettadelsud.it, la tv Rtp, la radio Antenna dello Stretto e i canali social. Al progetto è collegata la GDS Academy, ciclo di eventi web in presenza e in collegamento, trasmessi in diretta sul canale youtube della Gazzetta del Sud rendendo i giovani protagonisti del dialogo con esperti e rappresentanti istituzionali.

In apertura il tema “forte”: Liberi di Scegliere

Nel terzo numero della stagione 2022-2023 dell'inserto "Coniugato al Futuro" l'apertura è dedicata su tutte le edizioni al progetto Liberi di Scegliere, basato sul percorso di legalità ideato dal giudice minorile Roberto Di Bella per offrire un'alternativa di vita ai giovani cresciuti in ambienti deviati. Domani quindi sarà raccontato l'incontro previsto oggi alle 15 nell'auditorium Ses tra Di Bella e le scuole di Messina e della Calabria, che sarà oggetto di un reportage della BBC i cui giornalisi saranno presenti in auditorium.

I pericoli per i più piccoli nascosti negli smart toys, capaci di immagazzinare e diffondere in rete dati sensibili, sono al centro della rubrica Noi e la Privacy, avviata su Noi Magazine nell'ambito del Manifesto di Pietrarsa, l'iniziativa promossa dall'Autorità Garante per la Protezione dei dati Personali, in occasione dei suoi 25 anni, per la sensibilizzazione dei più giovani alla tutela della privacy e al corretto impiego delle risorse tecnologiche: si tratta di uno dei temi portanti del progetto di Società Editrice Sud, che aderirà al Manifesto, già sottoscritto da soggetti istituzionali e dalle grandi aziende del settore digitale e social, e renderà concreto l'impegno alla divulgazione delle tematiche appunto attraverso la nuova rubrica settimanale.

Sotto i riflettori su tutte le edizioni l'iniziativa #ioleggoperché che dal 5 al 13 novembre concorrerà a migliorarele dotazioni delle biblioteche scolastiche: la Sicilia tra le regioni più attive, mentre da quest'anno ci sarà una novità sperimentale: il LAB Calabria. Ampio spazio nell'inserto, come sempre, ai lavori che raccontano progetti, emozioni e iniziative - firmati da studentesse e studenti degli istituti scolastici partecipanti tra Sicilia e Calabria e dell'Ateneo di Messina.

Edizione di Messina: attenzione all'ambiente

Predominano le tematiche ambientali, fra cui il report su #risparmialacqua, il road show della Regione che ha toccato nei giorni scorsi Messina coinvolgendo numerose scuole nella campagna di sensibilizzazione sull'uso responsabile delle risorse idriche. E dal Liceo Maurolico arriva un vademecum contro gli sprechi mentre alunni e alunne dell'IC Drago hanno scritto alla preside per chiedere l'installazione di un distributore di acqua che consenta di limitare l'uso di contenitori in plastica. L'Ic Evemero ha invece partecipato alla Festa degli Aquiloni apprezzando lo splendore di Capo Peloro. Il Liceo Maurolico analizza le prospettive di sviluppo delle risorse energetiche nucleari, mentre l'Istituto Copernico di Barcellona presenta il progetto di sostenibilità ambientale finalizzato ad avviare buone pratiche con il quartiere nello smaltimento degli oli alimentari. Un'analisi dell'attuale congiuntura socioeconomica è condotta dall'Istituto Jaci, mentre il Collegio S. Ignazio presenta il percorso di Cittadinanza responsabile che inizia sin dall'infanzia proprio con l'attenzione all'ambiente.
Ampio spazio ad un appuntamento internazionale: la Biennale dei Licei Artistici che proprio domani a Roma vedrà il suo evento clou, con la premiazione dei partecipanti e l'apertura della mostra. Tra i presenti anche il Liceo artistico Basile con un'opera inclusiva sul claim dell'evento: il FUTURO.
L'attualità domina i lavori dell'Ic Tremestieri Media Martino, che torna sulla rivolta scaturita in Iran a seguito della morte di Masha Amini, sottolineando che nessuno può restarvi indifferente. Toccante la partecipazione degli Istituti Gravitelli Paino e Pascoli Crispi al contest in memoria di una coetanea appassionata di libri. L'Ic La Pira Gentiluomo ritorna invece sull'esperienza formativa di Fiera Didacta Sicilia, mentre la festa di Halloween è al centro dei lavori dell'Ic Paradiso media Donato.
Il Liceo La Farina presenta il nuovo percorso di studio con potenziamento in Relazioni Internazionali promosso in collaborazione con il Dipartimento Scipog delll'Ateneo, mentre esordisce sull'inserto il CPIA, Centro per l'Istruzione degli Adulti, una scuola molto speciale rivolta alla formazione di persone che non riescono a inserirsi nel circuito scolastico ordinario. Piene d'affetto le poesie dell'Ic Cannizzaro Galatti per la maestra Graziella, mentre l'IC Manzoni Dina e Clarenza racconta l'affettuosa e "colta" accoglienza ricevuta nella biblioteca dei "grandi" del Liceo Maurolico.
Prosegue intanto il tour della legalità dell'Arma dei Carabinieri, che ha incontrato la scuola Primaria di Pagliara dell'Ic Roccalumera.
Dal Liceo Archimede un'ode alla matematica, che domina i grandi sistemi ma anche la nostra quotidianità, mentre dal Liceo Galilei di Spadafora arriva un appassionato "elogio della follia".
Il sociologo Unime prof. Marco Centorrino prende spunto dal cambio di proprietà di Twitter per chiarire la ragione del suo "valore commerciale", mentre sulla pagina Atenei dello Stretto la redazione di UniVersoMe propone una riflessione sui gesti eclatanti di recente compiuti da ambientalisti ai danni di capolavori artistici. Sempre da Unime l'iniziativa che apre le porte dei tirocini aziendali per studentesse e studenti nel campo delle Stem.

Edizione Catanzaro Crotone-Lamezia-Vibo: la moderna schiavitù

Affronta la sempre attuale problematica della schiavitù moderna - analizzandone con operatori che da anni combattono lo sfruttamento i vari e subdoli volti - il Polo Tecnologico "Rambaldi" di Lamezia Terme con particolare riferimento alle dinamiche del fenomeno nella piana lametina.
Didattica innovativa e legalità, invece, vedono protagonista l'Istituto comprensivo di Vibo Marina "Amerigo Vespucci" che, a bordo della barca a vela confiscata ai clan, si racconta a "Generazione Tsunami" (la rubrica di Uno Mattina in famiglia di Rai1): il servizio andrà in onda il 12 novembre.
E sempre alla legalità, e allo studio come occasione di crescita e riscatto, fanno riferimento le Consulte studentesche calabresi che hanno affrontato l'argomento con il procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri.
Entusiasmante e ricca di spunti per il corso di studi dedicato l'esperienza dell'Itt Malafarina (indirizzo Costruzioni-Ambiente e Territorio) di Soverato al Salone internazionale dell'industrializzazione edilizia di Bologna, mentre il Iiceo scientifico "Costanzo" di Decollatura ha vissuto analoghe sensazioni alla fiera "Maker Faire" di Roma dove protagoniste sono state scienza, tecnologia e innovazione.
Il Liceo classico "Borrelli" di Santa Severina (Crotone) riflette sulla condizione femminile alla luce della morte di Masha Amini.
Racconta, invece, la vita di Carlo Acutis il "beato di Internet" la Media di Vena Superiore (Ic primo circolo Vibo) e la stessa scuola, per la rubrica "Letti per Noi" presenta "Il giardino segreto" un luogo in cui la natura guarisce anche le ferite dell'animo.
Infine full immersion nella tradizione per le bimbe ed i bimbi della scuola dell'Infanzia di Francavilla Angitola (Ic Filadelfia) i quali hanno riscoperto la vendemmia e si sono cimentati nella produzione del vino.

Edizione di Cosenza: speranze di pace

La voglia di pace guadagna la prima pagina dell’edizione cosentina. A sognare la fine del conflitti sono studenti e studentesse della Secondaria di I Grado di San Demetrio Corone (plesso di Santa Sofia d’Epiro). Ricca di foto, spunti… e premiazioni la terza pagina che dà la giusta vetrina all’incontro promosso dall’Ande con le scuole del capoluogo e della provincia cosentina: la bellezza il tema centrale, che ha offerto l’occasione per immaginare una scuola diversa, migliore. C’è chi disegna una scuola migliore, appunto, chi… gioielli futuristici. È il caso del Liceo Artistico Lopiano di Cetraro che presenterà l’opera realizzata a scuola in occasione della mostra-concorso inserita all’interno della Biennale dei Licei Artistici, la cui premiazione si terrà domani a Roma. Grande spazio a #ioleggoperché in cui la Calabria, in particolare modo, giocherà un ruolo centrale attraverso un progetto pilota per la lettura che coinvolgerà l’Unical. Sotto i riflettori anche le numerose attività legate all’astrofisica del Liceo Scientifico Scorza. Dalla curiosità alla… golosità il passo è breve grazie ai “Venerdì dell’Alberghiero”, serie di appuntamenti legati all’alimentazione (sana) curati dall’Ipseoa di Paola.

Edizione di Reggio: la Biennale dello Stretto

La cultura del bello arriva sui banchi attraverso la Biennale dello Stretto. Più che un evento, un percorso culturale che ha coinvolto in quattro giorni oltre cinquemila persone e che rimane aperta a Forte Batteria Siacci di Campo Calabro, dove registra circa 250 presenze al giorno, in attesa delle attività in cantiere per i mesi di novembre e e dicembre.
All'Ic Giovanni XXIII di Villa San Giovanni le vicende internazionali alimentano le riflessioni e così si ragiona su principi come la dignità, la libertà, il pregiudizio attraverso storie coraggiose come quella di Masha Amini.
Nel segno del binomio sport e pace l'evento che ha voluto segnare ufficialmente l'apertura dell'anno scolastico dell'Istituto comprensivo Carducci-Vittorino Da Feltre. Una festa di piazza che ha coinvolto la Reggina Calcio e i rappresentanti di Comune e Città Metropolitana.
All'Istituto Radice Alighieri invece si è tenuta la cerimonia di consegna delle certificazioni Cambridge. Un'iniziativa che si inserisce nelle attività messe in campo dall'Istituto per promuovere la conoscenza delle lingue straniere.
L'Università Mediterranea adotta il Bilancio di Genere e programma una serie di attività con cui promuovere l'uguaglianza vera.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook