Giovedì, 09 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Noi Magazine

Home Video Noi Magazine Lo straordinario incontro con il Santo Padre, il Premio Francese e il focus cyberbullismo

Lo straordinario incontro con il Santo Padre, il Premio Francese e il focus cyberbullismo

Torna Noi Magazine, l'inserto "giovane" del giovedì pubblicato dal 1996 nelle quattro edizioni di Gazzetta del Sud: Messina-Sicilia; Reggio; Cosenza e Catanzaro-Crotone-Lamezia-Vibo e nato da un’idea del presidente e direttore editoriale di Ses Lino Morgante per offrire alle giovani generazioni uno strumento efficace di comunicazione e conoscenza.

L'inserto è il cuore del  progetto "Gazzetta del Sud in classe con Noi Magazine", giunto alla quarta stagione e patrocinato dall'Ordine dei Giornalisti di Sicilia e dall'ufficio scolastico, aperto a tutti gli istituti scolastici e agli Atenei di Sicilia e Calabria per incentivare tra i giovani l'interesse all'informazione di qualità, alla lettura critica, alla scrittura responsabile nel segno della legalità, dell'inclusione, dell'equilibrio di genere, dell'educazione digitale, delle tematiche ambientali, dell'internazionalizzazione.

ll progetto punta anche a valorizzare l'approccio multimediale all'attualità e viene veicolato su tutti i canali del network Ses: il giornale cartaceo, il sito web gazzettadelsud.it, la tv Rtp, la radio Antenna dello Stretto e i canali social. Al progetto è collegata la GDS Academy, ciclo di eventi web in presenza e in collegamento, trasmessi in diretta sul canale youtube della Gazzetta del Sud rendendo i giovani protagonisti del dialogo con esperti e rappresentanti istituzionali. Qui le info sulle iscrizioni

https://gazzettadelsud.it/foto/noi-magazine/2022/10/09/gazzetta-del-sud-in-classe-con-noi-magazine-aperte-le-iscrizioni-alla-quarta-edizione-92b42fa2-da31-4405-80f6-8346ded195f5/

Edizione di Messina

In prima pagina il Premio intitolato a Mario e Giuseppe Francese, che ricorda il giornalista del Giornale di Sicilia ucciso dalla mafia nel 1979 e il figlio morto suicida dopo averne difeso la memoria. La cerimonia di premiazione della XXIV edizione si terrà a Palermo il 19 dicembre e sarà presente al teatro di S. Cecilia anche il Liceo Archimede di Messina, tra le quattro scuole finaliste nella sezione dei video incentrati sul trentennale delle stragi. A raccontare il making of è proprio il gruppo scolastico che ha lavorato al corto intitolato "La Scelta", e sempre nella stessa pagina il medesimo concetto è ripreso anche dall'IIS Jaci che ha partecipato nell'auditorium di Gazzetta del Sud all'evento "Liberi di Scegliere" incontrando il giudice minorile Roberto Di Bella. All'emergenza cyberbullismo è dedicata una pagina intera dell'inserto, con i pezzi della media Martino dell'Ic Tremestieri e l'approfondimento nell'ambito dello spazio Noi e la Privacy, la rubrica settimanale promossa nell'ambito dell'adesione di Ses al Manifesto di Pietrarsa, l'iniziativa del garante per la protezione dei Dati Personali per l'educazione digitale dei giovani, In questa puntata speciale, l'avv. Guido Scorza, componente dell'Authority, chiarisce i contorni del fenomeno, aggravato nella sua dimensione digitale, e evidenzia come tra gli strumenti a disposizione delle vittime ci sia proprio la segnalazione al GPDP, che può essere inoltrata direttamente anche dai giovani maggiori di 14 anni, per ottenere la cancellazione dei contenuti lesivi sul web entro 48 ore.

Interamente dedicata alla lotta contro la violenza di genere la pagina che ospita gli approfondimento del Liceo la Farina, dell'IIS Copernico di Barcellona, dell'Ic Drago e dell'Ic Foscolo di Barcellona.

Un importante annuncio dal Liceo Galilei di Spadafora che presenta il giornale scolastico Galizzetta in versione cartacea, in pubblicazione il 17 dicembre con Gazzetta del Sud, mentre gli aspiranti cronisti dell'Ic Vittorini hanno dialogato con il giornalista del quotidiano Giuseppe Palomba.

Nel segno della solidarietà l'esperienza dell Collegio S. Ignazio che ha partecipato alla Colletta Alimentare, e dell'Ic Evemero Media Papardo, che ha seguito lo spettacolo di Angelo Campolo sull'immigrazione.

Una scuola che resta nei ricordi, quella raccontata dalla quinta elementare dell'Ic La Pira Gentiluomo, mentre l'Ic Paradiso va alla scoperta dei tesori custoditi al Museo regionale. Il Liceo Maurolico ricorda le emozioni della visita a Palazzo Madama, sede del Senato, mentre l'Ic Majorana di Milazzo ci guida nei meandi patologici della mente con l'approfondimento sul narcisismo psicologico.

Prosegue il tour della legalità dell'Arma dei carabinieri nelle scuole della città e della provincia, mentre l'IIS Impallomeni di Milazzo rievoca l'intenso incontro con Luisa Impastato e la visita sui luoghi che ricordano la figura di Peppino. L'esperienza  complessa dell'insegnamento nei Centri per l'Istruzione degli Adulti è al centro della riflessione promossa dai docenti del CPIA di Messina, mentre l'Ic S. Margherita sottolinea il valore della pace e della libertà nell'ambito della celebrazione del 4 dicembre, vissuta a Piazza Unione Europea con i rappresentanti istituzionali. Sulla tutela dell'ambiente ha invece lavorato la Scuola Savio durante la Giornata dell'Albero. Tanti gli argomenti per l'Ic Cannizzaro Galatti: il linguaggio universale della musica, l'ecologia, gli auguri di Natale e lo sport inclusivo con la partita di baskin della SSR Messina.

L'analisi del significato sociologico del tradizionale scambio di doni natalizi è condotta dal prof. Marco Centorrino, docente Unime di Sociologia della Comunicazione, mentre sulla pagina Atenei dello Stretto UniVersoMe accende i riflettori sul disagio occupazionale che attanaglia i giovani specie per la sottovalutazione sofferta nelle fasi di "gavetta". Nella stessa pagina il focus sul Premio Cocchiara, che riconosce il valore degli studi di genere  celebrando due laureate Unime nel ricordo della compianta prof.ssa Antonella Cocchiara, e il flash sul workshop Studenti in Carena che si conclude domani.

Edizione di Catanzaro-Crotone-Lamezia-Vibo

L’ITT Malafarina di Soverato, selezionato in ambito nazionale, racconta l’esperienza di partecipazione al convegno annuale Erasmus Plus organizzato dall’Agence Erasmus+ France -Education & Formation, in collaborazione con le Agenzie Erasmus+ tedesca, spagnola e italiana. Un interessante confronto e una disamina su temi e modelli di inclusione realizzati nei diversi paesi partner. Gli alunni e le alunne delle classi ad indirizzo digitale del Comprensivo  “M.G. Cutuli” di Crotone, impegnati per la CodeWeek 2022, presentano le attività promosse in occasione della Settimana europea della programmazione.  L’Istituto Tecnico Economico “Valentino De Fazio” di Lamezia T. racconta una storia di amore e passione per lo sport dello studente Guido Macrì, oggi campione di freccette.

Ampio spazio alle iniziative che si sono svolte con studenti e studentesse in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Il liceo Scientifico “Berto” di Vibo racconta della grande manifestazione “Dalla violenza alla sensibilità. Mai più in silenzio. Con quale obiettivo?” che si è svolta presso il Pala Morelli di Vibo Valentia, mentre la secondaria di primo grado di Francavilla Angitola, dell’Omnicomprensivo di Filadelfia, parla dell’iniziativa organizzata in collaborazione con l’amministrazione comunale di Francavilla nella sala consiliare allestita per l’occasione con disegni, cartelloni e lavori realizzati da alunne ed alunni.

La classe II A della secondaria di primo grado di Filogaso, del Comprensivo di S. Onofrio (VV), ha discusso con i docenti sul tema del bullismo e del cyberbullismo e realizzato disegni e slogan per esprimere il dissenso al diffondersi del fenomeno. Anche i ragazzi dell’I.C. “Amerigo Vespucci” di Vibo Marina, si soffermano ad analizzare tipologie e caratteristiche del bullismo diretto e indiretto.

Continua la rubrica del Liceo Classico Borrelli di Santa Severina “Gossip nel mondo antico” con vizi e virtù della matrona Servilia, donna ambiziosa e scaltra, legata a Giulio Cesare.  Mentre, nella rubrica Cari “Amici” vi scrivo del Liceo “Campanella” di Lamezia Terme (Cz) si commenta l’ultima puntata del talent show condotto da Maria De Filippi.

La rubrica “Letti per Noi” della scuola secondaria di I grado di Vena Superiore (Vibo) consiglia sia un racconto siciliano tratto dal libro “Cara Italia”, viaggio immaginario nelle regioni italiane, sia “Top secret”, storia di Giulia e del suo mondo di dodicenne.

Le Consulte studentesche della Calabria alla presenza di rappresentanti istituzionali, assieme alla presidente e alla referente della Consulta di Novara, si soffermano su  tematiche inerenti la legalità.

C’è spazio anche per una bella poesia di una talentuosa studentessa dell’IIS “Fermi” di Catanzaro.

 

Edizione di Cosenza

La Pace da costruire insieme è il tema centrale della prima pagina dell’edizione cosentina di Noi Magazine: studentesse e studenti del Polo scolastico Brutium hanno incontrato Papa Francesco in occasione all’evento promosso dalla Rete nazionale delle Scuole di Pace. Alla Media di S. Sofia d'Epiro dell'IO di  San Demetrio Corone, invece, è stata celebrata la Giornata internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza. Spazio alle iniziative delle scuole in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. L’Ic Commenda di Rende ha concluso il progetto “Una panchina per riflettere” mentre l’IC “Lanzino” ha riproposto il mito delle Amazzoni talmente bene da guadagnarsi un premio nel concorso nazionale su “Donne e ‘ndrangheta”. L’IIS di Cariati, infine, ha fatto conoscere la figura di Frida Kahlo. C’è tanto dell’Alberghiero di Paola nella terza pagina. A cominciare dalla benedizione speciale ricevuta in Santuario, per poi proseguire con un approfondimento sull’evoluzione degli studi sulla cucina: dalle tradizioni al… metaverso. E di alimentazione ed equilibrio… culinario  hanno discusso in maniera specifica anche studentesse e studenti dell’Ipsia-Iti di Acri con tanti consigli per i coetanei in fase adolescenziale contro i disturbi del comportamento alimentare. Spazio anche all’Ic “De Coubertin”, in visita nella sede dell’Ordine degli architetti con un'idea speciale di città sostenibile, e al progetto dell’Ic di Crosia: “Scoprire Crosia con un click”.

Edizione di Reggio

La scuola entra in corsia per garantire anche durante i ricoveri il diritto all'apprendimento. Al Grande ospedale metropolitano di Reggio c'è una delle  211 sezioni ospedaliere aperte in tutto il Paese: le attività didattiche ospedaliere fanno capo all'Ic Galilei Pascoli che opera in sinergia con il reparto di oncoematologia.
Sfide interattive vinte dalle classi dell'Ic Radice Alighieri che hanno partecipato con successo alla giornata Codeweek fest e reunion e acquisito nuove abilità con il metodo didattico del coding. All'Ic Campo Calabro- San Roberto assieme ai componenti della sezione Aiparc è stata celebrata la giornata dedicata ai Diritti umanitari.
Dedicate alla sensibilizzazione sui temi della disabilità le attività promosse dall'Ic Galluppi Collodi Bevacqua di Reggio e dall'Ic Michele Macrì di Bianco con diversi momenti di riflessione tanto sul fronte artistico che motorio.
La passione per la lettura come strumento indispensabile nel percorso di crescita. Una riflessione dei giovani dell'Ic Giovanni XXIII di Villa che hanno scoperto proprio attraverso le pagine dei libri l'impegno sociale e la fantasia.
All'Ic Moscato assieme ai rappresentanti istituzionali è stata celebrata la giornata contro la violenza di genere. Iniziativa culminata con l'installazione di una panchina rossa.
Successo di numeri e non solo per il Professional Day promosso dall'Università Mediterranea. Evento che ha consentito a studentesse e  studenti di incontrare il mondo delle imprese ed avviare attraverso 1300 colloqui di lavoro nuove prospettive occupazionali.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook