Mercoledì, 29 Marzo 2023
stampa
Dimensione testo

Noi Magazine

Home Video Noi Magazine Su Noi Magazine il Commissario Mascherpa, il fumetto che parla ai giovani di legalità

Su Noi Magazine il Commissario Mascherpa, il fumetto che parla ai giovani di legalità

Torna domani Noi Magazine, l'inserto "giovane" del giovedì pubblicato dal 1996 nelle quattro edizioni di Gazzetta del Sud: Messina-Sicilia; Reggio; Cosenza e Catanzaro-Crotone-Lamezia-Vibo e nato da un’idea del presidente e direttore editoriale di Ses Lino Morgante per offrire alle giovani generazioni uno strumento efficace di comunicazione e conoscenza. Prosegue anche il progetto "Gazzetta del Sud in classe con Noi Magazine", giunto alla quarta stagione e patrocinato dall'Ordine dei Giornalisti di Sicilia e dall'ufficio scolastico, aperto a tutti gli istituti scolastici e agli Atenei di Sicilia e Calabria per incentivare tra i giovani l'interesse all'informazione di qualità, alla lettura critica, alla scrittura responsabile nel segno della legalità, dell'inclusione, dell'equilibrio di genere, dell'educazione digitale, delle tematiche ambientali.

ll progetto punta anche a valorizzare l'approccio multimediale all'attualità e viene veicolato su tutti i canali del network Ses: il giornale cartaceo, il sito web gazzettadelsud.it, la tv Rtp, la radio Antenna dello Stretto e i canali social. Al progetto è collegata la GDS Academy, ciclo di eventi web in presenza e in collegamento, trasmessi in diretta sul canale youtube della Gazzetta del Sud rendendo i giovani protagonisti del dialogo con esperti e rappresentanti istituzionali.

In apertura: il fumetto della Polizia che parla ai giovani di legalità

Le quattro edizioni di Noi Magazine si aprono con l'intervista a Luca Scornaienchi, l'autore cosentino del Commissario Mascherpa, il fumetto edito da PoliziaModerna e protagonista del concorso "PretenDiamo Legalità" lanciato dalla Polizia per le scuole: si può partecipare fino al 31 marzo con un lavoro ispirato al fumetto. E un altro importante concorso è quello promosso dall'Autorità garante per la protezione dei dati personali e rivolto alle scuole: entro il 15 aprile potranno essere inviati video e lavori inerenti il tema della tutela dei dati per diventare Ambasciatori della Privacy. L'argomento è oggetto della rubrica Noi e la Privacy, in collaborazione con il GPDP nell'ambito dell'adesione di SES al Manifesto di Pietrarsa, l'iniziativa volta all'educazione digitale dei più giovani. Tra i temi forti dell'inserto in pubblicazione il 16 marzo anche il punto sugli oltre 11.300 progetti presentati dalle scuole italiane nell'ambito del PNRR sui temi dell'orientamento e dell'innovazione:a parlarne il ministro dell'Istruzione Giuseppe Valditara a Fiera Didacta.

Edizione di Messina

In prima pagina il Liceo Maurolico rilancia il tema dell'impegno civile dei giovani contro la criminalità presentando il libro "La Casa di Paolo", al centro dell'incontro con l'autrice Sara Loffredi promosso da Agende Rosse, cui hanno partecipato anche gli istituti comprensivi Pascoli Crispi e Gravitelli Paino. Anche l'Ic Paradiso Plesso Donato interviene sul tema presentando il libro "Tante Vite" dell'ex presidente del Tribunale di Messina Antonino Totaro, che ricorda i tanti giovani incrociati per via del suo lavoro. Prosegue intanto il tour della legalità dell'Arma dei carabinieri nelle scuole della città e della provincia, mentre contro il bullismo scrivono l'Ic Manzoni Dina e Clarenza e l'Ic Secondo di Milazzo con la testimonianza dalla media Rizzo. L'arresto del boss Messina Denaro è ricostruito dall'IC Mazzini mentre l'Ic Tremestieri affronta il tema della schiavitù nella sua accezione storica e moderna e ricorda il dramma delle foibe. E sulla Memoria è incentrato l'evento che si terrà a Palermo il 21 marzo in colaborazione con il Museo della Shoah e con la testimonianza delle sorelle Andra e Tati Bucci, scampate ad Auschwitz: tutte le scuole potranno seguirlo in streaming.

La realtà carceraria al centro dell'approfondimento dell'Ic Cannizzaro Galatti, che spiega il successo tra i giovani della fiction Mare Fuori, mentre l'IIS Minutoli presenta il progetto d'inclusione promosso in collaborazione con la casa circondariale di Messina. Di sentimenti parla il Liceo Bisazza, auspicando il ritorno al valore dell' "amor cortese" che ingentilisce l'animo umano contro ogni violenza di genere. La storia d'amore e morte al centro della Tosca di Puccini è stata rivissuta dall'Ic D'Arrigo di Venetico che ha assistito con grande emozione alla rappresentazione al teatro Vittorio Emanuele, mentre il Fu Mattia Pascal è stato seguito dall'IIS Jaci e dal Collegio S. Ignazio, che he ha intervistato il protagonista Giorgio Marchesi. L'Ic Foscolo di Barcellona è stato invece protagonista dell'evento promosso dal Comune al teatro Mandanici sui diritti delle donne e sempre la figura femminile ha ispirato i disegni e i versi dell'Ic Cannizzaro Galatti. Il Liceo Archimede ricostruisce invece le drammatiche cronache dall'Iran tra la repressione e l'indomabile rivoluzione al grido di "Donna Vita Libertà".

L'IIS Copernico di Barcellona riflette sull'"influenza" degli influencer soprattutto sui giovani esposti a messaggi di cui non sempre sono in grado di cogliere la positività. Una scuola che può migliorare, ma che certo non va "bocciata" è quella italiana descritta dal Liceo La Farina, mentre l'IIS Medi di Barcellona la confronta con quella irlandese delle "classi aperte". Un inno alla solidarietà dall'IC S. Margherita, che ha devoluto ad un piccolo amico del Burundi aiutato a distanza la merenda solidale di carnevale, e dall'Ic Manzoni Dina e Clarenza, che attraverso l'approfondimento di uno studente risale all'etimologia della parola per ricordare quanto fare del bene faccia stare bene.

Il Collegio S. Ignazio ha vissuto un'intensa esperienza a Marilleva assieme alle scuole della Rete Gesuiti Educazione, mentre l'IIS Majorana presenta l'avvio del nuovo progetto cinematografico. Dal Liceo Galilei di Spadafora un'ode all'amore per i gatti, mentre l'IC Tremestieri racconta l'intensa partecipazione alla campagna #M'illuminodimeno. La scuola dell'Infanzia dell'Ic Drago ha invece vissuto in un modo molto speciale la Giornata dei Giusti.

Il sociologo Unime prof. Marco Centorrino approfondisce i dati inerenti l'attitudine alla lettura dei più giovani forniti dall'Associazione Italiana Editori, mentre la pagina Atenei dello Stretto si apre con una ampia disamina condotta da UniVersoMe sulla Notte degli Oscar 2023 e il taglio "inclusivo" di molte scelte dell'Academy. Nella stessa pagina l'approfondimento sul corso di studi in tecniche della Riabilitazione psichiatrica dell'Università di Messina, scritto dalle studentesse che partecipano anche a Unime Gds Lab - il laboratorio di tecnica giornalistica promosso da Ses e Unime che proseguirà giovedì 16 marzo al Dicam - per migliorare le competenze comunicative.

Edizione di Catanzaro-Crotone-Lamezia-Vibo

Prima pagina interamente dedicata alla legalità, con il percorso intrapreso assieme a Libera dall'Omnicomprensivo di Filadelfia (VV) e con l'incontro al Polo "Rambaldi" di Lamezia Terme con la scrittrice Daniela Grandinetti e il suo libro "Luna Pietra" dove alle storie di vita se ne intrecciano altre di violenza e riscatto.

Spazio anche agli approfondimenti sulla Giornata internazionale della donna da parte dell'Itt "Malafarina" di Soverato (CZ) che si interroga sulle violenze di genere e del Liceo classico "Borrelli" di Santa Severina (Crotone), dove quest'anno studentesse e studenti hanno realizzato per l'8 Marzo segnalibro con i volti delle donne della scienza. Conclusa, invece, all'Ic "Vespucci" di Vibo Marina la Settimana della Ri-Generazione con l'incontro di alunne e alunni con Antonio Marziale (Garante per l'infanzia e l'adolescenza).

Dall'Ite "De Fazio" di Lamezia Terme una profonda riflessione sulla "diversità" e su un'accoglienza molto spesso solo a parole, mentre sia la Primaria di Santa Caterina Marina (Ic di Badolato) sia l'Ic di Sant'Onofrio (VV) affrontano le problematiche legate al bullismo e al cyberbullismo. Nuova puntata nell'edizione in edicola domani di "Noi e le Parole" con un approfondimento sulla "modernizzazione" del maschile inclusivo. Tornano inoltre le rubriche "Letti per Noi" - a cura della Secondaria di I Grado di Vena Superiore (Primo Circolo Vibo) - che per Ciao Europa presenta l'isola di Cipro e "Cari Amici vi scrivo" curata da studentesse e studenti del Liceo Campanella di Lamezia Terme. Affascinante viaggio nei "patrimoni straordinari" quello narrato dal Coordinamento regionale delle Consulte provinciali calabresi che si sofferma sui luoghi in cui il mare Ionio "abbraccia" il Tirreno. Viaggio a ritroso nel tempo invece quello dell'Ic di Curinga (CZ) dove bimbe e bimbi della Primaria sono rimasti affascinati dalla storia e dai misteri dell'Antico Egitto.

Edizione di Cosenza

Il colore che andrà di moda nel prossimo numero di Noi Magazine a Cosenza è il giallo. In prima pagina il fumetto poliziesco amato dai giovani: il Commissario Mascherpa. Ce ne parla l'autore della graphic novel, lo scrittore Luca Scornaienchi, molto sensibile al tema del contrasto delle mafie: da sette anni ha avviato una sinergia editoriale molto proficua con la Polizia di Stato attraverso il magazine PoliziaModerna. L'altra pennellata gialla è quella di Coldiretti, con il villaggio enogastronomico che ha attraversato Cosenza e ha calamitato anche l'attenzione di studentesse e studenti dell'Alberghiero Mancini Tommasi.

Trovano spazio anche altri temi di notevole importanza, come la parità di genere e la solidarietà, affrontati dall'Ipsia Iti Acri, o la prevenzione (argomento curato dallo Scientifico Scorza). Si parlerà anche di diversità nel prossimo numero: l'Ic Rende Quattromiglia ha ospitato la presentazione del libro scritto da Sergio Crocco il cui protagonista è un bimbo affetto dalla sindrome di Tourette. Le eccellenze dell'informatica avranno il loro posto: una studentessa del Liceo Metastasio di Scalea entrata nel gotha dell'ingegneria nazionale, mentre gli alunni e le alunne dell'Ic Rende Commenda hanno conseguito la certificazione Icdl. Spazio anche alla valorizzazione del territorio, con l'attività nel borgo di Vaccarizzo dell'Ic Montalto Taverna e la visita delle sedi di due associazioni locali che lavorano in ambito solidale da parte del Polo Brutium.

Edizione di Reggio

Le parole strumento delle rivoluzioni pacifiche. L'Ic Cassiodoro Don Bosco propone un'analisi sull'importanza del linguaggio e sulla cura con cui scegliere le parole, proprio come scriveva Alda Merini. L'Ic Galilei Pascoli festeggia il successo al concorso indetto dalla Banca d'Italia: il lavoro che riproduce una banconota con l'emblema dei Bronzi è stato scelto ed inserito nel catalogo della Zecca.
Doppia iniziativa per l'Ic Radice Alighieri. Le classi sono state coinvolte da un entusiasmante incontro sullo sport con le testimonianze di chi sui campi di gioco ha un ruolo da protagonista. E poi si è tenuta un'iniziativa di sensibilizzazione sui temi della tutela ambientale con la onlus Plastic free. Dedicata all'arte del riciclo una delle attività promosse dall'Ic Carducci da Feltre. Alunne ed alunni hanno poi prodotto degli elaborati frutto di attività interdisciplinari, un cartellone di storia e arte sui bassorilievi e un cartellone sul fenomeno del bullismo.
Dedicate al fenomeno dell'emigrazione le riflessioni dell'Ic Giovanni XXIII, mentre all'Istituto San Francesco di Palmi sbocciano i fiori che ricordano i bambini vittime della Shoah. All'insegna della sinergia e della multidisciplinarietà della ricerca il lavoro che ha visto protagonista il Dipartimento di Ingegneria dell'Università Mediterranea che assieme all'Università La Sapienza ha maturato delle scoperte nel campo della medicina.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook