Sabato, 21 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo

Accusato di stupro, Neymar si difende in un video sui social: "Si tratta di un'estorsione"

Un video di sette minuti per difendersi e chiarire: è quello postato, sui social, da Neymar, accusato di stupro da una donna che venerdì ha presentato denuncia a San Paolo in Brasile per fatti che sarebbero avvenuti a Parigi il 15 maggio.

"Sono accusato di stupro, una parola pesante, forte - spiega l'asso del Psg che dopo la sua autodifesa ha anche reso pubbliche le conversazioni private, via chat, avute con l'accusatrice - ma è quello che sta succedendo in questo momento. Sono rimasto sorpreso. Chi mi conosce sa chi sono e che non farei mai una cosa del genere. Ora mi si accusa di questo e ora sono qui a metterci la faccia, perché so che ogni notizia che riguarda il mio nome fa molto rumore. Quello che è successo è completamente l'opposto di quello che vene detto e per questo sono molto turbato - aggiunge Neymar - Ecco perchè ho deciso di rendere pubblica l'intera a conversazione che ho avuto con la ragazza, tutti i nostri momenti, che sono intimi, ma è necessario mostrare tutto per dimostrare che non è successo nulla. Quello che è successo quel giorno - spiega il brasiliano - è stato un rapporto tra uomo e donna, tra quattro mura, qualcosa che succede ad ogni coppia. Il giorno dopo non è successo nulla di quello di cui vengo accusato, abbiamo continuato a scambiare messaggi. Mi ha chiesto un ricordo per suo figlio e stavo per prenderlo. Sono rimasto sorpreso da questo. È molto brutto, molto triste, non solo fa male a me ma a tutta la mia famiglia. Sono qui per dirvi di tutto cuore che sono molto turbato e per questo penso che ora sia il momento giusto per far conoscere a tutti cosa è successo davvero. È molto triste credere che nel mondo ci sia gente così. Ci sono persone che vogliono approfittare, estorcere e ricattare altre persone, è davvero triste, doloroso. Ma visto che mi hanno messo in questa situazione, sono qui per spiegarvi. Ecco il video che spero chiarirà tutto e che faccia giustizia. Lo rendo pubblico con molta tristezza e angoscia, ma è la conseguenza della trappola in cui sono caduto, ma che evidentemente mi servirà da lezione da qui in avanti", conclude il video di Neymar che prosegue con 3 minuti di immagini delle conversazioni private tra il brasiliano e la sua accusatrice.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook