Giovedì, 01 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Premio Strega, il superfavorito resta Piperno

Premio Strega, il superfavorito resta Piperno

Ultimi giorni di frenetico lavoro per gli editori alla conquista di un posto nella cinquina del Premio Strega 2012 che sarà votata mercoledì 13 giugno, nell'ormai consueto appuntamento a Casa Bellonci, a Roma.
piperno, premio strega, Sicilia, Archivio

 

Ultimi giorni di frenetico lavoro per gli editori alla conquista di un posto nella cinquina del Premio Strega 2012 che sarà votata mercoledì 13 giugno, nell'ormai consueto appuntamento a Casa Bellonci, a Roma. Lo scenario che si prefigura sembra proprio quello di una battaglia all'ultimo respiro fra gli agguerriti medio piccoli editori per contendersi l'unico spazio disponibile lasciato libero dai favoriti big. Il super candidato resta Alessandro Piperno con il suo 'Inseparabili.

Il fuoco amico dei ricordi' (Mondadori) che ha come principale rivale Gianrico Carofiglio e 'Il silenzio dell'ondà (Rizzoli) ma salgono ogni giorno di più anche le quotazioni di Emanuele Trevi con 'Qualcosa di scritto' (Ponte alle Grazie) e sembra certa la presenza di Marcello Fois con 'Nel tempo di mezzo' (Einaudi) che è anche nella cinquina del Premio Campiello. Una variabile potrebbe essere rappresentata dalla spartizione dei voti del Gruppo Mondadori che ha due candidati in corsa: appunto Piperno e Fois. Quello che resta veramente da capire è chi riuscirà a spuntarla fra gli altri 8 candidati e quali sorprese potrebbero arrivare dal raddoppio dei voti - 60 in questa edizione dello Strega - dei 'lettori forti' che si aggiungono a quelli dei quattrocento 'Amici della domenica', come viene chiamato il corpo elettorale del premio.

Parte da una posizione piuttosto forte la candidata della Newton Compton Lorenza Ghinelli con 'La colpa' ma stanno dandosi molto da fare anche Dalai editore con 'Cosi' in terrà di Davide Enia; Fandango Libri, che ha da poco costituito il gruppo Fandango Editore, con 'La scomparsa di Lauren Armstrong' di Gaia Manzini e Voland che corre con l'apprezzato primo romanzo di Giorgio Manacorda 'Il corridoio di legno'. La battaglia per l'ambito ingresso in cinquina, considerati i favoriti, dovrebbe essere fra questi quattro editori. Ma non è detta l'ultima parola, anche se la via si presenta più in salita, per 'Malacrianza' (Nutrimenti) di Giovanni Greco, vincitore del Premio Calvino 2012, 'La rabbia' (Transeuropa) di Marco Mantello, 'La sesta stagione' (Cavallo di Ferro) di Carlo Pedini e 'La logica del desiderio' (Giulio Perrone Editore) di Giuseppe Aloe.
Come da tradizione, il seggio sarà presieduto da Edoardo Nesi, vincitore del Premio Strega 2011 con 'Storie della mia gente' (Bompiani), affiancato da Tullio De Mauro, presidente della Fondazione Bellonci e del Comitato direttivo del Premio.
La serata finale, con la proclamazione del vincitore, sarà giovedì 5 luglio al Ninfeo di Villa Giulia a Roma.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook