Mercoledì, 17 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Comuni esclusi dai PISL sul piede di guerra
JONIO COSENTINO

Comuni esclusi dai PISL
sul piede di guerra

Da Crosia a Cariati, da Longobucco a Bocchigliero, i sindaci dello jonio cosentino sul piede di guerra per l’esclusione dalle graduatorie dei Progetti Integrati di Sviluppo Locale (PISL).  I primi cittadini del territorio interessato, , non ci stanno e domani si ritroveranno al comune di Mandatoriccio,  capofila del progetto per mettere a punto iniziative sinergiche di protesta nei confronti della regione. Il progetto con il quale il territorio si candidava a partecipare al bando regionale conta 20 comuni, una realtà omportante della provincia di Cosenza e della Calabria. Il sindaco di Mandatoriccio, Angelo Donnici, parla di “ingiusta estromissione” e preannuncia “chiederemo accesso agli atti. Una cosa è certa: carte alle mani, il basso jonio cosentino è risultato essere, ancora una volta, la Cenerentola di Calabria,  esclusa, ingiustamente.  Questa volta, però,  vogliamo sapere, esattamente, il perchè ”. Per gli amministratori questa è  l’ennesima dimostrazione della scarsa attenzione a questo territorio da parte della Giunta Regionale guidata dal Presidente Giuseppe Scopelliti.

 

 

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook