Domenica, 01 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio "Le iene" attaccano e la Fornero fugge
IL CASO

"Le iene" attaccano
e la Fornero fugge

fornero, le iene, Sicilia, Archivio, Cronaca

Il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, arrivata al ministero della Salute per una conferenza stampa, è stata incalzata con insistenza da un inviato del programma tv 'Le iene', ed ha quindi preferito rinunciare all'incontro e lasciare dopo pochi minuti il ministero. Era prevista una conferenza stampa, con anche il ministro della Salute Renato Balduzzi che ha proseguito da solo, per la presentazione della seconda Conferenza nazionale sull'amianto. La troupe delle Iene ha insistito per avvicinare il ministro fin dal momento del suo arrivo al ministero cercando di fare domande "sulle situazione dei lavoratori dell'Isfol".

"Un incontro con la stampa rovinato e impedito dall'insistenza e dalla aggressività della troupe di una trasmissione televisiva". Con una nota il ministero del Lavoro commenta così quanto accaduto questa mattina al ministero della Salute, dove il ministro Elsa Fornero ha preferito rinunciare ad una conferenza stampa perché incalzata con insistenza da una troupe del programma tv Le Iene. "Il Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Elsa Fornero - spiega la nota - ha dovuto lasciare l'auditorium del Ministero della Sanità dove avrebbe dovuto svolgersi la conferenza stampa di presentazione della Conferenza nazionale sull'amianto che si svolgerà da domani a Venezia. Per correttezza nei confronti del Ministro Balduzzi e dei giornalisti convocati, il Ministro Fornero aveva deciso di rispettare l'appuntamento nonostante questa mattina non fosse in buona salute". Il ministero aggiunge che "di fronte però alla prevaricazione della troupe televisiva nei confronti dei giornalisti presenti e l'insistenza nel voler porre questioni che nulla avevano a che fare con i temi previsti, il Ministro Fornero ha dovuto lasciare l'auditorium. Non si può che stigmatizzare - sottolinea la nota - simili comportamenti che nulla hanno a che fare col diritto di cronaca".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook