Lunedì, 23 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Avvicendamenti in consiglio comunale
VALDINA

Avvicendamenti in consiglio comunale

VALDINA – Movimenti in consiglio comunale a pochi mesi dalla fine della legislatura. Il consigliere Franco Formica, esponente della maggioranza che sostiene il sindaco Pierluigi Di Stefano ha rassegnato le dimissioni per motivi personali. Al suo posto è subentrato Michele Surdo, primo dei non eletti della lista “Rilanciare Valdina”. Il neo consigliere nel corso della seduta d’insediamento ha però comunicato di dissociarsi dalla lista e quindi dalla maggioranza e di collocarsi all’opposizione, che era rappresentata dal consigliere Giovanni Carauddo. Surdo, contando anche sul sostegno del consigliere Carmelo Lo Surdo ha così formato un nuovo gruppo di tre rappresenti l’opposizione denominato “Uniti per Valdina”. Nel suo intervento lo stesso Surdo ha spiegato le ragioni per le quali si è dissociato dalla maggioranza, criticando alcune scelte del sindaco, “una su tutte quella delle sostituzioni in giunta, che ha portato alla nomina di Francesca Costanzo, vicina all’ex vicesindaco Antonino Di Stefano”, ma “anche la situazione di stasi e di degrado in cui versa il centro collinare”.  Nel corso della seduta le forze politiche di maggioranza hanno approvato una modifica statutaria che prevede l’abolizione della figura del direttore generale e una variazione di bilancio. (g.p.)

 Movimenti in consiglio comunale a pochi mesi dalla fine della legislatura. Il consigliere Franco Formica, esponente della maggioranza che sostiene il sindaco Pierluigi Di Stefano ha rassegnato le dimissioni per motivi personali. Al suo posto è subentrato Michele Surdo, primo dei non eletti della lista “Rilanciare Valdina”. Il neo consigliere nel corso della seduta d’insediamento ha però comunicato di dissociarsi dalla lista e quindi dalla maggioranza e di collocarsi all’opposizione, che era rappresentata dal consigliere Giovanni Carauddo. Surdo, contando anche sul sostegno del consigliere Carmelo Lo Surdo ha così formato un nuovo gruppo di tre rappresenti l’opposizione denominato “Uniti per Valdina”. Nel suo intervento lo stesso Surdo ha spiegato le ragioni per le quali si è dissociato dalla maggioranza, criticando alcune scelte del sindaco, “una su tutte quella delle sostituzioni in giunta, che ha portato alla nomina di Francesca Costanzo, vicina all’ex vicesindaco Antonino Di Stefano”, ma “anche la situazione di stasi e di degrado in cui versa il centro collinare”.  Nel corso della seduta le forze politiche di maggioranza hanno approvato una modifica statutaria che prevede l’abolizione della figura del direttore generale e una variazione di bilancio.  

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook