Domenica, 01 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Rapito in Siria chiesto un riscatto
L'INGEGNERE CATANESE

Rapito in Siria
chiesto un riscatto

siria, Sicilia, Archivio, Cronaca

I rapitori dell'ingegnere catanese Mario Belluomo e di due suoi colleghi russi in Siria avrebbero chiesto 530.000 euro di riscatto per la loro liberazione. Lo scrive oggi il quotidiano russo Kommersant, citando una fonte diplomatica a Mosca.

Due giorni fa il ministero degli Esteri russo aveva già parlato della richiesta di un riscatto fatta alla Hmisho, l'acciaieria privata siriana per la quale i tre lavorano, senza aggiungere però altri dettagli. "Si parla di 50 milioni di lire siriane", spiega la fonte del Kommersant. "Mosca coopera con i principali paesi occidentali, compresi l'Italia e gli Stati Uniti, per ottenere la liberazione degli ingegneri" rapiti da un gruppo ribelle siriano, aggiunge il quotidiano.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook