Sabato, 24 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio I botti fanno due vittime in Campania
CAPODANNO

I botti fanno due
vittime in Campania

botti, Sicilia, Archivio, Cronaca

Un ristoratore di 51 anni, Pasquale Zacchia, è morto per l'esplosione di un 'botto' di Capodanno che gli ha procurato gravi ferite al cranio. La tragedia è avvenuta a Pontelatone, un comune del Casertano. Secondo la prima ricostruzione effettuata dai carabinieri l'ordigno, posizionato in un mortaio, sarebbe esploso per cause da accertare a pochi passi di distanza dall'uomo uccidendolo sul colpo. L'episodio è avvenuto intorno all'ora di cena.

C'é un secondo morto in Campania a causa dei botti: si tratta di Antonio Serino, un imprenditore edile di 49 anni originario di Montefusco (Avellino). L'uomo era con i familiari in una villa di San Martino Sannita (Benevento) quando un razzo partito inavvertitamente lo ha colpito al volto. E' deceduto sul colpo.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook