Domenica, 25 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Grillo: "Ci ritiriamo se passa il falso simbolo"
MOVIMENTO 5 STELLE

Grillo: "Ci ritiriamo
se passa il falso simbolo"

"In caso della presenza di un simbolo confondibile non parteciperemo". E' quanto afferma Beppe Grillo sul blog. "Questa è l'Italia che non c'é più, che non ci appartiene, che va cambiata dalle fondamenta. Se entreremo in Parlamento lo apriremo come una scatola di tonno. Se non ci lasceranno partecipare si prenderanno la responsabilità della delegittimazione dello Stato e delle inevitabili conseguenze".
C'E' ANCHE IL MOVIMENTO BUNGA-BUNGA  - E il numero 119, e si chiama "Movimento Bunga-bunga": nel simbolo depositato questa mattina al Viminale la scritta "Movimento Bunga-bunga" risalta su uno sfondo giallo all'interno di tre cerchi concentrici bianco, rosso e verde, in alto due omini con la testa tonda e nera, uno prende a calci l'altro. Oltre a questo simbolo sono in molti quelli che hanno dato libero sfogo alla fantasia. Il numero 50 è stato occupato da un simbolo che è presentato soprattutto nelle Regioni del nord, con la scritta "Stato ladro, forza evasori". C'é anche l'immancabile Ilona Staller più nota come Cicciolina, la cui foto risalta sul simbolo (il numero 81) del partito 'Dna', cioé 'Democrazia natura amore'. Al numero 75 il simbolo di Forza Nuova, al numero 89 il partito di chi non vuole la chiusura degli ospedali, che si chiama "No alla chiusura degli ospedali" e al numero 90 il simbolo giallorosso "Forza Roma". "Io amo l'Italia" è lo slogan contenuto nel simbolo di Magdi Cristiano Allam, all'interno del quale primeggia la bandiera italiana con al centro una croce gialla. Il numero 114 corrisponde al simbolo dei Comunisti italiani mentre al numero 116 è comparso il simbolo "Alba dorata Italia". Per oggi, come aveva annunciato ieri Calderoli, dovrebbe anche essere depositato il simbolo della Lega Nord. Né Pd né Pdl al momento hanno depositato il loro simbolo.
E continua la consegna dei simboli. C'erano solo quattro persone questa mattina, alle 8, in fila davanti al Viminale dove per la seconda giornata è possibile consegnare i simboli dei partiti che si presentano alle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio. I simboli depositati ieri erano 110 mentre stamattina al momento sono 130. Sono stati depositati i simboli del partito di Casini e di Di Pietro: quello di Di Pietro è il numero 109 in bacheca ed ha nel simbolo il gabbiano con scritto Di Pietro Italia dei Valori; il simbolo di Casini ha invece il numero 67, al centro del simbolo lo scudo crociato con la scritta Libertas e poi il nome del leader e la scritta Unione di Centro. Oggi la presentazione dei simboli sarà possibile fino alle 20, proseguirà per concludersi anche domani fino alle 16.

"In caso della presenza di un simbolo confondibile non parteciperemo". E' quanto afferma Beppe Grillo sul blog. "Questa è l'Italia che non c'é più, che non ci appartiene, che va cambiata dalle fondamenta. Se entreremo in Parlamento lo apriremo come una scatola di tonno. Se non ci lasceranno partecipare si prenderanno la responsabilità della delegittimazione dello Stato e delle inevitabili conseguenze".

C'E' ANCHE IL MOVIMENTO BUNGA-BUNGA  - E il numero 119, e si chiama "Movimento Bunga-bunga": nel simbolo depositato questa mattina al Viminale la scritta "Movimento Bunga-bunga" risalta su uno sfondo giallo all'interno di tre cerchi concentrici bianco, rosso e verde, in alto due omini con la testa tonda e nera, uno prende a calci l'altro. Oltre a questo simbolo sono in molti quelli che hanno dato libero sfogo alla fantasia. Il numero 50 è stato occupato da un simbolo che è presentato soprattutto nelle Regioni del nord, con la scritta "Stato ladro, forza evasori". C'é anche l'immancabile Ilona Staller più nota come Cicciolina, la cui foto risalta sul simbolo (il numero 81) del partito 'Dna', cioé 'Democrazia natura amore'. 

Al numero 75 il simbolo di Forza Nuova, al numero 89 il partito di chi non vuole la chiusura degli ospedali, che si chiama "No alla chiusura degli ospedali" e al numero 90 il simbolo giallorosso "Forza Roma". "Io amo l'Italia" è lo slogan contenuto nel simbolo di Magdi Cristiano Allam, all'interno del quale primeggia la bandiera italiana con al centro una croce gialla. Il numero 114 corrisponde al simbolo dei Comunisti italiani mentre al numero 116 è comparso il simbolo "Alba dorata Italia". Per oggi, come aveva annunciato ieri Calderoli, dovrebbe anche essere depositato il simbolo della Lega Nord. Né Pd né Pdl al momento hanno depositato il loro simbolo.
E continua la consegna dei simboli. C'erano solo quattro persone questa mattina, alle 8, in fila davanti al Viminale dove per la seconda giornata è possibile consegnare i simboli dei partiti che si presentano alle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio. I simboli depositati ieri erano 110 mentre stamattina al momento sono 130. Sono stati depositati i simboli del partito di Casini e di Di Pietro: quello di Di Pietro è il numero 109 in bacheca ed ha nel simbolo il gabbiano con scritto Di Pietro Italia dei Valori; il simbolo di Casini ha invece il numero 67, al centro del simbolo lo scudo crociato con la scritta Libertas e poi il nome del leader e la scritta Unione di Centro. Oggi la presentazione dei simboli sarà possibile fino alle 20, proseguirà per concludersi anche domani fino alle 16.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook