Martedì, 01 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio In manette "alleato" di Cosa Nostra
CAMORRA

In manette "alleato"
di Cosa Nostra

La polizia di Caserta ha arrestato un elemento ritenuto appartenente al clan camorristico Lubrano-Ligato, di Piagnataro Maggiore (Caserta) nei confronti del quale pendeva un ordine di carcerazione di due anni e otto mesi per associazione a delinquere di stampo camorristico.

 Antonio Izzo, di 37 anni, è stato rintracciato dagli agenti della Squadra Mobile, guidata dal vice questore aggiunto Alessandro Tocco, nella sua abitazione di Pignataro. Deve scontare una pena residua di un anno, quattro mesi e 17 giorni. Il clan Lubrano-Ligato, secondo gli investigatori, negli anni '90 era alleato con 'Cosa Nostrà e con la cosca dei 'Nuvoletta' di Giugliano in Campania, popoloso comune del Napoletano ai confini con la provincia di Caserta.

 Dalle indagini è anche emersa la sua vicinanza al gruppo dei Casalesi facente capo agli Schiavone e al clan Massaro di San Felice a Cancello. Izzo è stato chiuso nel carcere di Santa Maria Capua Vetere (Caserta).     - (ANSA)

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook