Martedì, 18 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio I giardini e le scuole i vincitori del bando
AMBIENTE

I giardini e le scuole
i vincitori del bando

giardino, provincia, rende, Sicilia, Archivio

Cinquemila euro per la realizzazione del giardino che sarà curato dagli studenti e che è stato inaugurato alla presenza del presidente della Provincia di Cosenza Mario Oliverio, del sindaco di Rende Vittorio Cavalcanti, degli assessori provinciali Giuseppe Aieta e Maria Francesca Corigliano, di autorità civili, politiche e religiose e di tutta la scuola, il nuovo giardino del Liceo Classico “Gioacchino da Fiore“ di Rende. La manifestazione giunge al termine dell’iniziativa promossa dall’Assessorato all’Ambiente della Provincia di Cosenza “Il giardino non cessa mai di crescere” che ha visto la partecipazione di numerose scuole dell’intero territorio provinciale chiamate a partecipare ad un bando per la riqualificazione dei piazzali antistanti gli edifici scolastici. Il liceo classico “G. da Fiore” di Rende si è classificato al secondo posto con un progetto elaborato dagli allievi James Brimble, Simona Costabile, Nicole Curcio, Martina Donnis, Rita Falcone, Cristina Guarascio, Federica Monardo, Emiliano Peluso, Noemi Policicchio, Maria Chiara Vocale e dai professori Raffaele Cirone, Brunella Gelsomino, Giovanna Montalto, Mariajosè Rizzuto e Giuseppe Valente
La prima piazza è toccata, invece, all’Istituto “A. Monaco”, mentre la terza è spettata al Liceo Scientifico “Fermi” di Cosenza.
Al taglio del nastro è seguita l’esecuzione dell’Inno di Mameli da parte degli studenti della scuola media “Falcone” ed una tavola rotonda sull’importanza della cultura ambientale nella scuola. Ha introdotto i lavori il dirigente scolastico prof.ssa Alba Carbone che ha rimarcato, in particolare, la necessità di proseguire l’opera di collaborazione tra il mondo della scuola e le istituzioni per recuperare valori ed ideali che rischiano di essere completamente cancellati da una cultura fortemente relativista, che rischia di “rubare” ai giovani la loro speranza nel futuro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook