Sabato, 21 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
GRANITI

Anziana truffata di
44mila euro, doppio
arresto dei carabinieri

L’hanno convinta a farle entrare in casa con il miraggio di un aumento della pensione d’anzianità. Spacciandosi per assistenti socio sanitarie ed indossando una divisa bianca hanno carpito la buona fede di una 88enne di Graniti alla quale hanno portato via 44.000 euro, i risparmi di una vita che l’anziana custodiva in un baule. Le indagini dei Carabinieri hanno consentito, grazie anche al riconoscimento da parte della vittima, di risalire alle responsabili ed arrestarle. Si tratta di Giovanna Resizzi Scalora, 47 anni e di Giuseppa Sesta, 24 anni entrambi residenti a Siracusa. La prima si trovava già ai domiciliari, l’altra è stata arrestata a Cessalto in provincia di Treviso.  Le due donne si sono presentate a casa della 88enne, sostenendo di essere assistenti socio sanitarie e le hanno rivolto alcune domande sul suo stato di salute e sul trattamento pensionistico. Le hanno detto che sarebbero state in grado di farle ottenere un aumento della pensione chiedendo 100 euro in cambio dell’interessamento. Una mossa ben studiata perché la donna ha estratto dal grembiule la chiave del baule dal quale ha prelevato la banconota. A quel punto è stato per loro un gioco da ragazzi distrarla e ripulirla di tutti i risparmi. Una delle due donne si è offerta di praticarle un massaggio mentre la complice le sfilava la chiave, apriva la cassa e s’impossessava di un borsello con 44.000 euro. Poi le truffatrici si sono allontanate garantendo il proprio interessamento per la pensione dell’anziana. Poi la terribile scoperta e la denuncia ai Carabinieri che ora hanno fatto scattare le manette ai polsi delle due donne.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook