Giovedì, 06 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Inferno in Canada 80 i dispersi
DISASTRO FERROVIARIO

Inferno in Canada
80 i dispersi

canada, Sicilia, Archivio

Un solo morto finora accertato ma almeno 80 persone mancanti ancora all'appello secondo stime dei pompieri, fiamme quasi domate ma aree ancora off-limits: questa la situazione in mattinata - quando nel Canada orientale era ancora l'alba - del disastro ferroviario che quasi 30 ore fa ha innescato l'esplosione di alcuni vagoni-cisterna pieni di petrolio e il violentissimo incendio che ha raso al suolo gran parte del centro della cittadina di Lac-Megantic, nel Quebec.

I vigili del fuoco e la polizia, negli ultimi briefing con la stampa, hanno detto di temere un bilancio elevato di morti - diverse decine -, perché al momento del deragliamento (l'1:20 di notte) i locali e le strade del centro della cittadina lacustre erano affollati dalla "movida" notturna, con testimoni che parlano di circa 50 persone in un solo bar, completamente distrutto dalle fiamme. "Abbiamo già confermato un morto e prevediamo che ce ne saranno altri", ha detto il portavoce della polizia locale, Guy Lapointe, aggiungendo però che "ci aspettiamo anche che le stime sui dispersi saranno superiori al bilancio finale dei morti".

Lapointe non ha commentato sulle stime dei dispersi. I pompieri - una cui fonte ha dato la stima di 80 dispersi - hanno detto che l'epicentro dell'incendio è ancora troppo pericolosa per avvicinarsi per la possibilità di nuove esplosioni e che molte rovine non sono ancora state esplorate. Fra gli edifici completamente distrutti dalle fiamme vi sono un bar molto frequentato con musica dal vivo, una biblioteca e diversi negozi.

L'esplosione ha inoltre provocato l'interruzione della distribuzione di acqua corrente. Almeno 2.000 persone sono state evacuate ieri mattina dalle loro case di Lac-Megantic, che conta circa 6.000 anime, vicino al confine con gli Usa. Resta di capire perché almeno quattro cisterne contenenti 120.000 litri di greggio del convoglio di 72 vagoni, fermo e senza conduttore, si siano sganciati, abbiano preso velocità e siano deragliati. Testimoni dicono che i vagoni andavano veloci in una corsa impazzita.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook