Giovedì, 26 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Pil in caduta Il Sud soffre di più
SVIMEZ

Pil in caduta
Il Sud soffre di più

pil, Sicilia, Archivio

"Noi calcoliamo che nel 2013 ci sarà una caduta del prodotto interno lordo di circa il 2% e il Sud rischia di continuare ad esser più rapido in questa caduta con circa il 2,5%, quasi il 3% se va bene". Lo ha detto a Napoli il presidente della Svimez, Adriano Giannola.

"Nel 2014 dovrebbe esserci una sorta di stagnazione, forse nel Nord c'è una crescita dello 0,7% e al Sud ancora una caduta della 0,2%, come dire avremmo raggiunto il pavimento", ha aggiunto il presidente della Svimez che giovedì, a Roma , presenterà il suo rapporto annuale. "Ma questo pavimento è stato raggiunto dopo sei anni di cadute continue che hanno determinato per il Sud una perdita del 12% del suo prodotto, e per il Nord del 6-7% - ha spiegato Giannola nel corso di un convegno - Prima di recuperare quello che avevamo nel 2007 ci vorranno almeno venti anni".

Meglio aumento Iva che mantenere Irap  - Per il presidente della Svimez, Adriano Giannola, "é molto meglio aumentare l'Iva, e mantenere l'Imu piuttosto che mantenere l'Irap che incide immediatamente sulle imprese, sui lavoratori, che in busta paga si ritrovano molto di meno". "Se non si fanno scelte di questo genere e si discute solo se bisogna abolire la prima rata dell'Iva o dell'Imu allora vuol dire che non si vuole fare granché", ha sottolineato Giannola a Napoli dove ha aggiunto "c'é una stupidaggine generalizzata che si concentra su dibattiti stupidi perché non c'è dietro una visione strategica".

Messi peggio di come ci raccontano 
- "Stiamo strutturalmente messi peggio rispetto a come ci raccontano. Molto peggio". E Giannola aggiunge: "Non si capisce che noi stiamo precipitando senza paracadute se si continua di questo passo". Chiama in causa i dati, Giannola: "In meno di 10 anni, in questi ultimi due-tre anni, gli investimenti industriali sono caduti del 50%", e "un Paese che distrugge la base produttiva non ha destini rosei all'orizzonte". Ecco perché "é il momento di fare un discorso di verità esplicito".

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook