Lunedì, 08 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Trappitello, ora si pensa al casello A 20
TAORMINA

Trappitello, ora si
pensa al casello A 20

Dopo l’inaugurazione del ponte Santa Venera, avvenuta il 9 agosto scorso, al via la “fase due” dei lavori previsti dal Consorzio autostradale siciliano nello stesso appalto. L’iter da un milione 178 mila euro, che ha portato alla riapertura del ponte tra Taormina-Giardini- Trappitello dopo 9 anni di attesa, adesso punta ad attuare il previsto ampliamento del casello autostradale di Naxos (A18 “Messina-Catania”), i cui lavori si concluderanno nei primi mesi del 2014. L’obiettivo del Cas è quello di portare a termine le opere, per l’esattezza, entro il primo bimestre del prossimo anno. Si tratta di un intervento (sul lato destro per chi viaggia in direzione Me-Ct) scattato già nei giorni scorsi e che potrebbe dare concretamente ulteriore “respiro” alla viabilità a quel casello che soprattutto nei mesi della stagione turistica fa registrare lunghissime code. Il casello A18 potrà finalmente contare nei prossimi mesi sulla presenza di uno spazio più ampio per il transito dei mezzi. I lavori a cura del Consorzio autostrade siciliane sono sovrintesi dall’ing. Alfredo Schepis, che ha seguito in prima persona anche i lavori del Ponte Santa Venera e già in quella circostanza è riuscito a far consegnare le opere in tempi molto rapidi. Il Cas, inoltre, con le somme residue dei lavori per il ponte procederà alla collocazione di un marciapiede all’uscita del nuovo ponte ed è già stato realizzato l’apposito progetto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook