Martedì, 07 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Turismo e tecnologie Parco Sila in Cina
LORICA (CS)

Turismo e tecnologie
Parco Sila in Cina

lorica, parco, turismo, Sicilia, Archivio
foto gazzetta del sud

Concluso a Lorica, presso la sede amministrativa del Parco della Sila, il “Living LAB”, promosso dallo stesso Parco con la collaborazione organizzativa di “Calabresi Creativi”. Una iniziativa mirata ad informare e formare degli operatori turistici ed alberghieri rientranti nell’Area del Parco della Sila utilizzando la piattaforma SmartDMO utile a promuovere l’immagine dell’ambiente naturale ed il patrimonio culturale ed enogastronomico del territorio silano per poter attrarre interesse turistico. La piattaforma sempre più social e adattata alle esigenze degli operatori ne ha ulteriormente svelato l’utilità nella promozione turistico-territoriale arrivando, proprio nella fase sperimentale, finanche in Cina. «Ringraziamo il Parco per averci dato questa opportunità» ha sottolineato Domenico Rositano, presidente dell’associazione Calabresi Creativi, nel seminario conclusivo  tenutosi a Lorica «e siamo fieri di comunicarvi che dalla Sila siamo arrivati fino in Cina, alla IV edizione del “China Italy Innovation Forum”». Proprio questo fatto ha portato La presidente del Parco, Sonia Ferrari, a sottolineare come ci sia bisogno nel territorio del Parco forme di un’innovazione che riunisca le persone e SmartDMO ne è un esempio positivo». Da parte loro, Francesco Paradiso e Paola Licata (Calabresi Creativi), hanno  illustrato ai numerosi operatori presenti (agenzie di viaggio, strutture ricettive e per la ristorazione) le nuove funzionalità della piattaforma, con la simulazione di un itinerario completo attraverso l’interazione e il monitoraggio delle informazioni provenienti da Internet e dal territorio. «Per fare promozione non servono investimenti milionari, basta un tablet usato da una persona consapevole – ha sottolineato  Andrea Castello (Social Media Strategist) nel suo intervento -  perché il caricamento dati e lo scambio di comunicazione non siano fini a se stessi, ma puntino ad avere una visione chiara delle risorse e dello stato dell’arte della filiera territoriale”. La piattaforma, vincitrice del bando Miur 2012, realizzata da Calabresi Creativi, in collaborazione con il Dipartimento del Turismo della Regione Calabria, Associazione “BTO Educational”, “Sviluppo Piemonte Turismo”, Associazione “Le Terre dei Savoia”, Ente Turismo “Alba Bra Langhe e Roero”, vedrà la prossima sperimentazione proprio in Piemonte. E’ una buona occasione per presentare Made in Calabria da esportazione, che vuole creare rete per la Calabria. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook