Venerdì, 03 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Albergatori, no alla tassa di soggiorno
LIPARI

Albergatori, no alla
tassa di soggiorno

Gli albergatori eoliani sono contrari alla paventata tassa di soggiorno. Dopo l' esclusione dal decreto Milleproroghe della modifica di legge che avrebbe consentito di aumentare la tassa di sbarco fino ad un massimo di cinque a Lipari, per far quadrare il bilancio, già si pensa all'istituzione della tassa di soggiorno. Gli albergatori dopo una riunione hanno espresso tutta la loro apprensione ed incredulità per un fantasma che pensavano di avere ormai scacciato: "Una tassa iniqua, quella di soggiorno - dice il presidente degli albergatori Christian Del Bono - che alle Eolie premierebbe il 'mordi e fuggi' a discapito dei flussi turistici. Una tassa, quindi, che aumenterebbe il gap tra chi registra tutte le proprie presenze ed un sommerso che da anni imperversa quasi indisturbato, facendo concorrenza sleale a chi annaspa tra tasse, tributi e costi in costante lievitazione continuando a lavorare onestamente". (ANSA)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook