Martedì, 07 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Ucciso dopo lite in casa Fermate moglie e figlia
BRIANZA

Ucciso dopo lite in casa
Fermate moglie e figlia

Sono state poste in stato di fermo la moglie e la figlia di Salvatore Marsiglia, l'uomo ucciso ieri a Cesano Maderno, in Brianza. L'accusa ipotizzata per entrambe è omicidio in concorso.

econdo la ricostruzione dei carabinieri del Gruppo di Monza, all'interno dell'appartamento erano presenti la moglie e la figlia dell'uomo, Maria Rosa Saitta, 49 anni, operaia in una ditta tessile, e Jessica Marsiglia, di 26, impiegata presso una società commerciale, nonché il fidanzato e la nonna di quest'ultima. I primi accertamenti hanno poi consentito di appurare che l'omicidio è scaturito a seguito di una lite familiare e di escludere responsabilità a carico del fidanzato e della nonna, giunti sul posto a evento già accaduto. La vittima invece lavorava presso un'azienda di serramenti di Desio (Monza e Brianza). 

Era senza lavoro da circa due anni e dallo scorso giugno percepiva una piccola indennità di disoccupazione, svolgendo alcuni lavoretti saltuari. Presso i Carabinieri di Cesano Maderno (Monza e Brianza) non risultano denunce a carico del Marsiglia, né i militari sono mai intervenuti nell'abitazione per segnalazioni di liti o violenze.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook