Lunedì, 18 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Berlusconi, è iniziata l'udienza ma la decisione potrebbe slittare
MILANO

Berlusconi, è iniziata l'udienza
ma la decisione potrebbe slittare

E' in corso, da quanto si è saputo, l'udienza davanti al Tribunale di Sorveglianza di Milano per discutere sulla richiesta di affidamento in prova ai servizi sociali avanzata da Silvio Berlusconi per espiare la pena di un anno che resta (tre anni sono stati cancellati dall'indulto) per la condanna nel caso Mediaset. L'udienza, fissata per le 17, potrebbe essere cominciata anche prima perché i legali dell'ex premier, gli avvocati Franco Coppi e Niccolò Ghedini, sono arrivati a Palazzo di Giustizia poco dopo le 16.

Il corridoio del piano terra del Palazzo di Giustizia milanese è stato transennato e i carabinieri presidiano gli accessi all'aula dove si sta tenendo l'udienza. Da un lato e dall'altro del corridoio sono presenti numerosi cronisti. Il collegio, presieduto dal presidente del Tribunale di Sorveglianza, Pasquale Nobile de Santis, dovrà decidere se accogliere la richiesta di affidamento in prova ai servizi sociali o se disporre per Berlusconi la detenzione domiciliare. E' molto probabile che la decisione non arrivi oggi ma che i giudici fissino una data per la Camera di Consiglio e il deposito del provvedimento. Da codice ci sono cinque giorni di tempo per depositare la decisione, ma il termine non è tassativo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook