Lunedì, 21 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Inaugurato il 60° Film Fest
TAORMINA

Inaugurato il 60° Film Fest

 Da Messina a Taormina, sempre nel segno di Claudia Cardinale. Il 60. FilmFest ha trovato nell’ama - tissima attrice una madrina ideale, sempre sorridente e disponibile, consapevole del suo meraviglioso passato ma perennemente curiosa di come si sta evolvendo il mondo cinematografico e carica di progetti per il futuro. Una vera “esploratrice”, come lei stessa si è definita venerdì sera durante la preinaugurazione messinese illuminata da una splendida luna piena all’ex Irrera a Mare. E l’affetto del pubblico nei suoi confronti si è ripetuto ieri sera nel Teatro Antico, dove la sua carriera è stata celebrata con il Taormina Arte Award. Un luogo magico che le ha portato fortuna – come lei ama riconoscere –fin dai suoi esordi, nei primissimi anni 60 quando, prima ancora del celebre “Gattopardo”, era già ammirata per “Il bell’Antonio” di Bolognini o “La ragazza con la valigia” di Zurlini. La presenza illustre di Claudia Cardinale nell’anno delle nozze di diamante del FilmFest è volutamente tutta giocata tra il suo indelebile passato e il presente pieno d’impegni. Infatti ieri è stato proiettato un suo film del 2012 “Gebo e l’ombra”, dove l’attrice è diretta dal decano del cinema mondiale, il portoghese Manoel De Oliveira, che a dicembre taglierà il ragguardevole traguardo dei 106 anni. E stasera alle 20 al Palacongressi si potrà vedere la Cardinale in un film recentissimo, “La montagna silenziosa” dell’austriaco Eric Gossner, completato quest’anno, ambientato sul fronte italoaustriaco del primo conflitto mondiale e realizzato proprio nel centenario dello scoppio della Grande Guerra.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook