Domenica, 25 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Microspie nella stanza del sindaco
MONFORTE S. GIORGIO

Microspie nella
stanza del sindaco

giuseppe cannistrà, Sicilia, Archivio

    Microspie e pc manomesso nella stanza del sindaco del Comune di Monforte San Giorgio. E infatti non trova pace l’attività amministrativa del giovane primo cittadino Giuseppe Cannistrà. Dopo l’increscioso episodio, avvenuto nello scorso mese di marzo, del recapito di una busta contenente due proiettili, sabato pomeriggio, a seguito di una bonifica ambientale disposta dallo stesso sindaco nel proprio ufficio, sono state rinvenute due microspie dotate di modalità audio e di videoripresa. Dalla bonifica è anche emerso che il computer nell’ufficio del sindaco è stato manomesso attraverso l’i nstallazione di un programma nascosto che consentiva la trasmissione di tutte le operazioni effettuate a terzi non ancora identificati. L’iniziativa di effettuare, attraverso personale specializzato, una bonifica degli uffici comunali è stata dell’a ssessore Antonino Battaglia, in quanto già dai primi mesi dall’insediamento del primo cittadino di Monforte San Giorgio, avvenuto poco più di un anno fa, Cannistrà era stato oggetto di attacchi e minacce effettuate via web da profili anonimi. Già allora aveva provveduto a rivolgersi all’Autorità giudiziaria, tramite l’avv. Piera Basile, la quale, a seguito di tale incarico, è stata oggetto di gravi attacchi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook