Sabato, 20 Ottobre 2018
BRASILE

Germania campione del Mondo

La Germania ha battuto 1-0 l'Argentina nella finale dei mondiali di calcio in Brasile, al Maracanà di Rio. Decisivo Goetze al 112', che nel secondo tempo dei supplementari ha segnato l'unico gol.

 

Mondiali: classifica marcatori
            
            (ANSA) - ROMA, 13 LUG - Classifica marcatori del Mondiale di
calcio 2014.
  - 6 reti: James Rodriguez (Colombia).
  - 5 reti: Mueller (Germania).
  - 4 reti: Messi (Argentina); Neymar (Brasile), Van Persie
(Olanda).
  - 3 reti: E. Valencia (Ecuador); Benzema (Francia); Schuerrle
(Germania); Robben (Olanda); Shaqiri (Svizzera).
  - 2 reti: Cahill (Australia); Slimani e Djabou (Algeria);
David Luiz e Oscar (Brasile), Martinez (Colombia); Gervinho e
Boni (Costa d'Avorio); Mandzukic e Perisic (Croazia); Goetze
Hummels, Klose e Kroos (Germania); Musa (Nigeria); A. Ayew e
Gyan (Ghana); Depay (Olanda); Suarez (Uruguay); Dempsey (Usa);
Sanchez (Cile); Ruiz (Costarica).
  - 1 rete: Brahimi, Feghouli e Halliche (Algeria); Di Maria,
Rojo e Higuain (Argentina); Jedinak (Australia); De Bruyne,
Fellaini, Lukaku, Origi, Mertens e Vertonghen (Belgio);
Ibisevic, Dzeko, Pjanic e Vrsajevic (Bosnia); Fernandinho, Fred
e Thiago Silva (Brasile); Matip (Camerun) Aranguiz, Beausejour,
Valdivia ed E. Vargas (Cile); Armero, Gutierrez, Quintero,
Cuadrado (Colombia); H. M. Son, J. C. Koo e Lee Keun-Ho (Corea
del Sud); Olic (Croazia); Campbell, Duarte, Urena (Costarica);
Giroud, Matuidi, Sissoko, Valbuena e Pogba (Francia); Khedira e
Ozil (Germania); Honda e Okazaki (Giappone); Samaras,
Papastathopoulos e Samaris (Grecia); Costly (Honduras); Rooney e
Sturridge (Inghilterra); Ghoochannejhad (Iran); Balotelli e
Marchisio (Italia); Peralta, Marquez, Guardado, Hernandez, dos
Santos (Messico); Fer, Snejder, De Vrij, Wijnaldum, Huntelaar e
Blind (Olanda); Nani, Ronaldo e Varela (Portogallo); Kerzhakov e
Kokorin (Russia); Villa, Torres, Mata e Xabi Alonso (Spagna);
Dzemaili, Mehmedi, Seferovic e Xhaka (Svizzera); Cavani e Godin
(Uruguay); Brooks, Green e Jones (Usa); Odemwingie (Nigeria).
  - 1 autorete: Kolasinac (Bosnia); Marcelo (Brasile); Boye
(Ghana); Valladares (Honduras); Yobo (Nigeria). (ANSA).

La Germania si aggiudica la Coppa per la quarta volta. Nell'albo d'oro la parte del leone la fa il Brasile, 5 volte campione del Mondo (1958, 1962, 1970, 1994 e 2002), seguito con 4 titoli da Italia (1934, 1938, 1982 e 2006) e Germania (1954, 1974, 1990 e 2014). A quota 2 titoli ciascuno troviamo Uruguay (1930 e 1950) ed Argentina (1978 e 1986). Un campionato del Mondo ciascuno per Inghilterra (1966), Francia (1998) e Spagna (2010).  

L'albo d'oro: 1930 Uruguay in Uruguay 1934 Italia in Italia 1938 Italia in Francia 1950 Uruguay in Brasile 1954 Germania Ovest in Svizzera 1958 Brasile in Svezia 1962 Brasile in Cile 1966 Inghilterra in Inghilterra 1970 Brasile in Messico 1974 Germania Ovest in Germania Ovest 1978 Argentina in Argentina 1982 Italia in Spagna 1986 Argentina in Messico 1990 Germania in Italia 1994 Brasile negli Stati Uniti 1998 Francia in Francia 2002 Brasile in Corea del Sud e Giappone 2006 Italia in Germania 2010 Spagna in Sudafrica 2014 Germania in Brasile.

La Germania vince il quarto titolo iridato dopo le edizioni 1954, 1974 e 1990; è la prima nazionale europea a vincere un Mondiale disputato nelle Americhe, e raggiunge l'Italia al secondo posto della classifica per maggior numero di campionati Mondiali vinti; il tandem europeo è preceduto solo dal Brasile, a quota 5.

 Quello di Brasile 2014 è dunque il terzo Mondiale consecutivo vinto da una nazionale europea, dopo Italia nel 2006 e Spagna 2010, evento mai successo a nessun continente prima di stasera. Si conferma la tradizione che vede i tedeschi vincere sempre i Mondiali quando la finale è programmata nel mese di luglio: nel 1954 era il giorno 4 quando vinsero 3-2 sull'Ungheria, nel 1974 era il giorno 7 quando fu 2-1 sull'Olanda, nel 1990 era il giorno 8 quando fu 1-0 sull'Argentina, stasera il giorno 13. La nazionale di Loew interrompe così a 18 anni il digiuno-record finora solo eguagliato: dal 1954 (primo Mondiale) al 1972 (primo europeo) i tedeschi non avevano vinto nulla, come ora dal 1996 (ultimo europeo vinto, in Inghilterra). 

Come alla Germania, anche a Brasile ed Italia era successo di attendere 24 anni per passare dal terzo al quarto titolo iridato: 1970 - 1994 per la Selecao, 1982 - 2006 per gli azzurri, 1990 - 2014 per i tedeschi. La Germania si laurea campione con 18 reti segnate, stessa cifra della medesima Germania 1954 e del Brasile 2002; tra le squadre campioni del Mondo solo il Brasile 1970 è stato più prolifico, con 19 marcature. 

Il Mondiale targato Germania è corroborato dai record di Miroslav Klose: 24 presenze iridate complessive, incluso stasera, secondo pluri-presente all-time (ha scavalcato Paolo Maldini a 23, lo precede solo il connazionale Lothar Matthaeus con 25), ma sopratutto 16 reti complessive ai Mondiali, da quest'anno capocannoniere di sempre del torneo iridato, avendo scavalcato Ronaldo, fermatosi a quota 15. (ha collaborto Football Data).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X