Mercoledì, 30 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio La realtà virtuale riparte da Samsung
L'IFA A BERLINO

La realtà virtuale
riparte da Samsung

Un tuffo nella realtà virtuale e display curvi, per aumentare le funzionalità e l'esperienza 'touch'. Samsung presenta alla vigilia dell'Ifa, la fiera tecnologica internazionale di Berlino e a pochi giorni dall'evento Apple, due interessanti novità: il visore per la realtà virtuale Gear Vr e il Galaxy Note Edge, una versione particolare, curva, del suo nuovo phablet, un dispositivo di cui l'azienda è stata pioniera, a metà strada per grandezza tra un tablet e uno smartphone. La vera sorpresa, con cui il colosso coreano si lancia all'inseguimento dei Google Glass, è certamente il Gear Vr, realizzato in collaborazione con Oculus, società recentemente acquistata da Facebook. Wireless, leggeri, morbidi e flessibili, i visori Samsung hanno l'aspetto di una maschera da sci. La sostanziale differenza è che il Gear Vr è pronto a sintonizzarsi con il phablet Galaxy Note 4, spalancando una porta nella realtà virtuale. Con indosso il visore, che ha alcuni comandi sui lati e può interagire con un 'gamepad', accessorio per giocare, l'utente si immerge totalmente in un mondo a tre dimensioni. E l'esperienza di gioco diventa davvero coinvolgente, anche se all'inizio crea qualche vertigine. Meno riuscito l'utilizzo per la visione di film: con il Gear Vr si ha l'impressione di sedere in una sala cinematografica, con tanto di poltrone vuote davanti e uno schermo a 180°, ma la prima sensazione non è di vero stupore. I Gear Vr possono contare su una selezione di contenuti già ottimizzati per la realtà virtuale, film, giochi, video e prodotti educativi. Ma Samsung non ha specificato, al momento, quanto fornito sia il catalogo di app, giochi e film. Con il dispositivo Galaxy Note Edge, una versione particolare del suo nuovo phablet Note 4 (anche questo presentato oggi), Samsung punta molto sull'esperienza visiva, con uno schermo Super Amoled Quad HD da 5,7 pollici. E' dotato di un display curvo, con una parte che gira sul lato destro del dispositivo ed è 'touch'. Proprio sulla parte curva dello schermo si possono attivare app e visualizzare le notifiche senza che compaiano sul display mentre, ad esempio, si sta guardando un video. In primo piano anche la produttività grazie ad un pennino, la 'S pen', ancora più versatile dei precedenti e la funzione multi-microfoni per registrazioni di qualità in ambienti rumorosi. E non mancano una ricarica ancora più veloce, consumo ridotto e il già visto 'Ultra power saving mode' che prolunga la vita della batteria. L'azienda coreana ha dotato i suoi nuovi phablet di una camera posteriore da 16 megapixel, e quella frontale da 3,7 megapixel (f 1,9), che permette di scattare 'selfie panoramici'. Dopo i nuovi smartwatch Gear S e Circle, al debutto ufficiale oggi, ma già noti al pubblico, il colosso coreano riesce insomma a sorprendere ancora, in attesa che Apple risponda il 9 settembre con il suo nuovo iPhone e l'attesissimo iWatch, la cui presentazione potrebbe però - secondo gli ultimi 'rumors' - forse slittare ancora.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook