Domenica, 25 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Parcheggi, si rischia la paralisi
MILAZZO

Parcheggi, si rischia la paralisi

parcheggi milazzo, Sicilia, Archivio

Alla manifestazione d’interesse richiesta dal settore Polizia locale per procedere alla gara annuale delle “strisce blu” ha partecipato una sola ditta: la coop. “Obiettivo salute e lavoro” di Milazzo. La Commissione di gara in una nota a firma del responsabile del procedimento, Mariano Gangemi, “dopo aver ammesso alla selezione la cooperativa e riscontrato che ha prodotto la documentazione richiesta, dovrà procedere alla gara.   

Oggetto dello scontro è   la questione economica. « Il Comune ha posto come base per la gestione annuale delle 988 aree di sosta, 925 mila euro, di cui 673 mila per le spese dei 24 operatori. Parametri che non tengono conto di quanto avvenuto in questi primi sette mesi e mezzo di gestione – prosegue il rappresentante dell’Airone –nel corso dei quali abbiamo avuto – come è facilmente dimostrabile –ricavi mensili per 32 mila e 500 euro. A fronte di ciò i costi –sempre per un mese sono di 66.899, con una perdita dunque di 34 mila euro al mese che in questo primo anno la nostra cooperativa non ha patito in quanto ha beneficiato di agevolazioni normative. A partire dal prossimo anno non sarà più così, né per noi né per eventuali aggiudicatari. Quelle cifre messe a bando potevano avere una logica nel primo anno, quando in pratica si è partiti da zero, ma oggi è inimmaginabile prevedere le stesse condizioni della prima gara quando si sa anticipatamente che quei parametri imposti dal Comune significano per l’aggiudicatario una perdita. Tra l’altro anche la dislocazione degli stalli presenta problemi visto che in alcune zone restano sempre vuoti e quindi sono improduttivi. Per di più esistono norme che prevedono chiaramente che nella predisposizione delle gare d’appalto, gli enti sono tenuti a valutare che il valore economico sia adeguato e sufficiente rispetto al costo del lavoro e al costo della sicurezza, e fissa delle tabelle. Di tutto questo gli uffici che hanno predisposto gli atti non hanno tenuto conto».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook