Martedì, 07 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Sisma, assolti in sei. " Vergogna! " grida il pubblico
L'AQUILA

Sisma, assolti in sei. " Vergogna! " grida il pubblico

Sei assoluzioni ed una condanna, con rideterminazione della pena al ribasso: questa la sentenza emessa nel pomeriggio dalla Corte d'Appello dell'Aquila nei confronti dei membri della Commissione Grandi Rischi che parteciparono alla riunione svoltasi 5 giorni prima del sisma del 6 aprile 2009. La Corte, in particolare, ha assolto Giulio Selvaggi, Franco Barberi, Enzo Boschi, Mauro Dolce, Claudio Eva e Michele Calvi e ha rideterminato in due anni di reclusione la pena (sospesa) nei confronti di Bernardo De Bernardinis, della Protezione civile.

Erano stati tutti condannati in primo grado a 6 anni per omicidio colposo e lesioni colpose. De Bernardinis è stato ritenuto colpevole di questi reati con riferimento ad alcune delle vittime del sisma ed assolto per altre: da qui la riduzione della pena. La sentenza è stata accolta dal pubblico con grida di "vergogna, vergogna", mentre il procuratore generale Romolo Como ha commentato: "immaginavo un forte ridimensionamento dei ruoli e delle pene, ma non un'assoluzione così completa, scaricando tutto su De Bernardinis, cioè sulla Protezione Civile".

Soddisfatti i difensori degli altri imputati: "la sentenza ci gratifica perché sono state accolte le nostre tesi", ha detto l'avvocato Franco Coppi. "Tuttavia - ha aggiunto - siamo molto dispiaciuti per i familiari delle vittime, e umanamente comprendiamo le loro reazioni".

 "Vergogna, vergogna!". Così il pubblico ha accolto all'Aquila la lettura della sentenza della Corte d'Appello che ha assolto i sette membri della commissione Grandi Rischi in merito al sisma del 6 aprile. 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook