Martedì, 17 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Maltempo killer Un morto a Crema
EMERGENZA METEO

Maltempo killer
Un morto a Crema

crema, maltempo, Sicilia, Archivio, Cronaca
Un'altra vittima per il maltempo: un uomo di 36 anni e' morto a Moscazzano, in provincia di Cremona, annegato vicino ad un mulino. Era un giardiniere e manutentore di chiuse, e si chiamava Armando Vagni. E' morto proprio mentre stava cercando di aprire una chiusa per far defluire l'acqua da una roggia-mulino. Sono state alcune persone che erano con lui ieri sera e lo stavano guardando mentre svolgeva il suo lavoro a far scattare immediatamente l'allarme quando lo hanno visto cadere. I vigili del fuoco hanno lavorato a lungo per estrarre il corpo, finito incastrato sotto una pala del mulino.

Da oggi dovrebbe allontanarsi la perturbazione che ha colpito l'Italia. Nella notte precipitazioni meno intense nel Varesotto, dove è esondato il lago Maggiore; a Monza ancora monitorato il Lambro; a Milano situazione verso la normalità.

Cresce il Po, attivata fase allarme in Emilia
 Per le piogge sul Po è stato superato il livello 2 a Boretto. La protezione civile dell'Emilia-Romagna prevede il superamento del livello 3 a Casalmaggiore e Boretto nelle prime ore di domani, a Borgoforte nel pomeriggio. Ha attivato quindi dalle 4 di domani l'allarme per piena per Colorno, Mezzani, Boretto, Brescello, Gualtieri, Guastalla e Luzzara. Resta il preallarme (criticità moderata 2, con livelli prossimi al 3) per i comuni piacentini e parmensi già oggetto d'allerta 2 giorni fa.

Liguria, oggi vertice con Gabrielli
 Si terrà nel pomeriggio un vertice a Lavagna col capo della protezione civile Franco Gabrielli per fare il punto della situazione dell'alluvione che due giorni fa ha colpito Chiavari e il suo entroterra. Alla riunione parteciperanno il governatore ligure Claudio Burlando, l'assessore regionale alla protezione civile Raffaella Paita e sindaci delle zone colpite. Si terranno domani a Leivi i funerali di Franca Iacino e Carlo Armenise, i coniugi uccisi nel crollo della casa investita da una frana. Nella zona si è verificato in nottata un nuovo smottamento sulla SP 225 attualmente chiusa in entrambi i sensi di marcia all'altezza di Bavaggi. Traffico deviato su Leivi.

Allagato tratto della tangenziale di Piacenza
Dalle prime ore della mattina è provvisoriamente chiuso, in entrambe le direzioni, un tratto della Tangenziale sud di Piacenza, per il pericolo esondazione del torrente Riello, adiacente la tangenziale. L'allagamento ha interessato le rampe dello svincolo 'Farnesiana', circa al km 3, e potrebbe estendersi, secondo l'Anas, al tracciato della tangenziale. È stata invece riaperta ieri sera la variante alla strada statale 62 'della Cisa' in corrispondenza di Collecchio (dal km 103,700 al km 107,373), in provincia di Parma. Il tratto stradale era stato provvisoriamente chiuso nel tardo pomeriggio di ieri per un allagamento dovuto al maltempo.

Seveso rientrato a Milano, sempre alto il Lambro
E' rientrato completamente il fiume Seveso, esondato ieri a Milano, mentre la viabilità in zona Niguarda è libera come quella in viale Sarca: il sottopassaggio delle Ferrovie dello Stato in direzione nord è in fase di liberazione. Il Lambro rimane invece sempre a livelli elevati (270 in zona Feltre). Il Comune, oltre a decidere la chiusura delle scuole nella zona 9, a nord della città, ha invitato a limitare al minimo l'uso dell'auto privata. In provincia di Milano la situazione più allarmante è quella di Settala, nella zona est, dove probabilmente è fuoriuscita la falda acquifera che ha causato allagamenti in tutto il territorio comunale. Problemi anche nella zona di Melzo e nei comuni vicini, sempre nella provincia est di Milano, e a Villasanta e Arcore (dove oggi le scuole sono chiuse), in provincia di Monza e Brianza. Sono intervenuti anche mezzi anfibi per mettere in sicurezza le persone, soprattutto quelle con maggiori difficoltà come i disabili.

Ancora interrotta linea internazionale Fs Sempione
 
Dalle ore 4.35 è ripreso il traffico sulla linea ferroviaria Domodossola - Novara, sospeso dalle 7.20 di ieri fra Orta e Gravellona Toce a causa di una frana fra Orta e Pettenasco causata dal maltempo. Rimane interrotta, invece, la linea Domodossola - Milano, tra Stresa e Belgirate, dove i tecnici di Rfi sono ancora al lavoro per il ripristino dell'infrastruttura.

Ripresa circolazione treni sulla Brindisi-Taranto
 Dalle prime ore di questa mattina è tornata regolare la circolazione sulla linea ferroviaria Brindisi-Taranto, allagata a causa del maltempo che ieri ha colpito la zona. Le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana - informa una nota - hanno lavorato fino alle 4 della notte scorsa per ripristinare il tratto di ferrovia. Il primo treno a circolare è stato il regionale 3605 partito da Taranto alle 6.15. Riaperto anche il sottopasso ferroviario della stazione di Brindisi. Durante la chiusura i viaggiatori hanno utilizzato le passerelle di collegamento tra i binari e il primo marciapiede con l'assistenza del personale Rete Ferroviaria Italiana. (ANSA)

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook