Martedì, 06 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Apre sportello sclerosi multipla
FIGLINE VEGLIATURO (CS)

Apre sportello
sclerosi multipla

figline, sclerosi, sportello, Sicilia, Archivio

Sarà inaugurato sabato 20 dicembre, alle ore 16.00, presso la sede dell’associazione Liberi nella Sclerosi Multipla, in via Stazione (ex scuola elementare), a Figline Vegliaturo, lo Sportello Amico con l’obiettivo di offrire servizi ai malati di sclerosi multipla. Presso lo sportello sarà attivo il servizio di prelievo e il servizio infermieristico a domicilio. I soci potranno usufruire, gratuitamente, del servizio disbrigo pratiche e consulenza sociale e avranno la possibilità di prenotare visite specialistiche. Inoltre sarà garantita assistenza fiscale e previdenziale grazie ad una convenzione sottoscritta con le ACLI - Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani. Un numero telefonico dedicato servirà a raccogliere le richieste delle persone con sclerosi multipla e dare loro supporto nel delicato momento della diagnosi. Nell’occasione Assunta Mazzei, presidente dell’associazione, presenterà i risultati della ricerca “Mappa dei servizi sulla Sclerosi Multipla” realizzata con il sostegno del CSV - Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Cosenza, nell’ambito delle Map – Micro azioni partecipate 2014. Lo Sportello Amico è un servizio per il malato, nato proprio dalla valutazione dei dati emersi dalla ricerca. All’incontro parteciperanno Fedele Adamo, sindaco del Comune di Figline Vegliaturo che ha sostenuto l’iniziativa offrendo i locali che ospitano lo sportello in comodato d’uso gratuito e Tonia Greco, referente infermieristico del Centro anestesia e terapia del dolore dell’Inrca di Cosenza e responsabile per la parte infermieristica dello sportello.Lo Sportello Amico sarà un punto di riferimento per le persone con sclerosi multipla e i loro familiari” – ha affermato Assunta Mazzei - “soprattutto nei primi momenti della diagnosi caratterizzati da confusione, paura e incertezza. L’associazione ha raggiunto la consapevolezza che non basta dare dei numeri, dei contatti per trovare quello che potrebbe servire, ma è necessario un supporto, qualcuno che si prenda cura di queste persone non facendole sentire sole”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook