Martedì, 17 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Da Napolitano a Baglioni, la commozione per Pino Daniele
LUTTO

Da Napolitano a Baglioni, la commozione per Pino Daniele

"Dopo la scomparsa di Pino Daniele, il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha inviato ai famigliari il seguente messaggio di cordoglio: "Ho appreso con dolorosa sorpresa la notizia della scomparsa di Pino Daniele, cantautore che ha saputo dare un originale contributo alla tradizione musicale della sua città. Ai figli e alle persone che gli hanno voluto bene e al mondo della musica, esprimo le mie più sincere condoglianze". E' quanto si legge in un comunicato del Quirinale.

Renzi,voce incredibile di tutta l'Italia
"Ho ancora nelle orecchie la sua musica a Capodanno. Una voce incredibile, quella non solo di Napoli e del Sud, ma di tutta l'Italia, una chitarra preziosa, una sensibilità rara che, con passione e malinconia, continuerà a raccontare in tutto il mondo il nostro Paese". Così il presidente del Consiglio Matteo Renzi, dopo aver appreso la notizia della morte del cantante Pino Daniele.

Boldrini, ha saputo emozionare tutta Italia 
"Tristezza per Pino Daniele. Il suo amore per Napoli e la sua curiosità per i ritmi del mondo hanno saputo emozionare tutta l'Italia". Lo scrive la presidente della Camera Laura Boldrini su twitter.

"Pino, Pinuccio tanto caro Pino adorato ieri sera guardavo la foto presa da lontano di noi due seduti sul bordo del terrazzo mentre tu mi raccontavi e io ascoltavo.... Dietro c'era solo il mare. E al mare e a te pensavo come in una misteriosa malinconia, una tristezza nuova e sconosciuta". Così, su Facebook, Claudio Baglioni ricorda l'amico Pino Daniele scomparso postando anche una foto di loro due su una terrazza sul mare e sottolineando: "E' stato un regalo conoscerti". "Non capivo, non sapevo ancora niente. Avevo una chitarra per le mani - scrive Baglioni - e piano piano mi sono ritrovato a suonare e poi a canticchiare Io dal mare immaginando nel lunghissimo finale i tuoi fraseggi di corde e voli di voce senza parole. Tu non c'eri ma era come se fossi lì con me a ricordare il pezzo, a ripassarlo per la prossima occasione in cui l'avremmo rifatto. L'avevamo registrato venticinque anni fa e tu, che non eri stato bene, l'avevi voluto fare lo stesso. 'Ci ho messo tutto il cuore' dicesti sorridendo e ci scherzammo su per tutta la cena al ristorante. Ora, dopo un quarto di secolo, quel cuore si è fermato. Ma non la voce, le note calde della tua chitarra, lo swing, il blues, l'anima profonda, le canzoni belle. Non la tua passione, la sincerità come melodia di vita, l'amicizia vera, diretta e a volte brusca, quasi antica, di un altro tempo, di un tempo che fu giovane insieme a noi e ai nostri primi sogni. Un tempo che non è passato mai e che, d'ora in poi, scorrerà diverso con il ritmo più dolente e lento della nostalgia". "È stato un regalo conoscerti e incontrarti in questi anni e in questo mondo e cantare suonare parlare ridere con te e sentire, sapere, essere sicuro che ogni volta, nella musica e nella vita, ci hai messo tutto il cuore", conclude Baglioni. (ANSA).

Il primo a dare la tragica notizia sul web è stato l'amico e collega Eros Ramazzotti che, postando una foto del cantante sorridente, ha scritto: "Anche Pino ci ha lasciato. Grande amico mio, ti voglio ricordare con il sorriso mentre io, scrivendo, sto piangendo. Ti vorrò sempre bene perché eri un puro ed una persona vera oltre che un grandissimo artista. Grazie per tutto quello che mi hai dato fratellone, sarai sempre accanto al mio cuore. Ciao Pinuzzo".

'Ciao Pino' seguito dall'immagine della copertina del primo album dell'artista napoletano, 'Terra mia'. Così Jovanotti ha affidato a facebook il suo saluto a Pino Daniele.

'Per me e per tutti i napoletani ci ha lasciati una persona di famiglia. Non basterebbe dedicare una strada o una piazza a Pino Daniele. A lui gli dovremmo dedicare una città. Da oggi e per sempre Napoli si dovrebbe chiamare Napulè'', così l'attore e regista napoletano Alessandro Siani

"Ciao Pino, grazie. Ancora una volta ti abbraccio". E' il sintetico e affettuoso messaggio postato su Facebook da Luciano Ligabue per ricordare Pino Daniele, assieme ad una foto che riprende entrambi con le loro chitarre

"Voglio ricordarlo così", scrive Fiorello su Twitter, affidando il suo omaggio a Pino Daniele a un video in cui canta con un bluesman napoletano un medley dei suoi successi, Napule è, Un'ora sola ti vorrei, Je so' pazzo, Putesse essere allero. "Che onore per me!", aggiunge lo showman. "#WeLovePino" ...emozione...lacrime...#PinoDaniele".

"Era come un fratello". Lo ha detto Gigi D'Alessio, lasciando l'obitorio dell'ospedale S.Eugenio di Roma, dove si trova la salma del cantautore napoletano Pino Daniele. "Stava benissimo - ha aggiunto - la musica fa star bene tutti. Eravamo anche vicini di casa qui a Roma, all'Olgiata".

"Pino era un grande artista e un caro amico. Sono colpito. Abbraccio con affetto tutti i suoi cari. Nei nostri cuori non morirà mai Wiva Pino Daniele!!!". Con questo post Vasco Rossi ricorda su Facebook Pino Daniele, assieme ad una foto che ritrae l'artista partenopeo alla chitarra. Migliaia i 'Mi piace' e più di un migliaio le condivisioni ad appena mezz'ora dalla pubblicazione. (ANSA).

E' incessante il cordoglio dei colleghi per la morte di Pino Daniele. Sul suo profilo Facebook Antonello Venditti ha postato una foto in cui appare sorridente insieme a Pino, con un cuoricino e la semplice frase: 'Non ho più lacrime. Antonello'. 

Incessanti i messaggi di cordoglio da parte di tutto il mondo della musica per la scomparsa di Pino Daniele. "E' terribile, siamo senza parole", dicono gli Stadio. "Svegliarsi e trovare una notizia del genere!!... Sono tanti i ricordi personali ma ora il senso di vuoto prevale su tutto: per la musica italiana è cominciato proprio male questo 2015". Gianluca Grignani: "Ci hai lasciato troppo presto …ricordo ancora quando venivo ai tuoi concerti per rubare i segreti della tua qualità alla chitarra ..e oggi mi sveglio con un pugno nello stomaco così forte.. Non ho parole.. Ciao Pino... Non riesco a capacitarmene". Anche Michele Zarrillo manda "un saluto all'immenso Pino Daniele. Orgoglio e patrimonio culturale italiano... La musica perde, prematuramente ed in poco tempo, un altro dei suoi figli prediletti, facendo vivere a tutti noi, e soprattutto ai loro cari, un periodo di profonda tristezza...". "Questa notte leggevo un tweet di Eros, ho pensato a una violazione della pagina, o meglio dire, non volevo crederci... Ma al risveglio purtroppo la verità...", confessa Sal da Vinci. "Sto male come tutti... La mia città questa mattina si è svegliata con una luce opaca... Mi manchi Pino.. Grazie a te ho scoperto la musica... E se oggi continuo a farla è per il semplice fatto che mi sono nutrito del tuo modo di contaminare la cultura della nostra terra... Scrivevi in una tua poesia, Napule e mille culture... Ti sei portato il tuo... Ti porterò nel cuore per sempre...". "Addio Pino e grazie per averci regalato quarant'anni di emozioni vere, hai dato voce alla parte più bella della tua grande Napoli. Ti voglio bene", dice Stefano D'Orazio. (ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più condivisi
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook