Sabato, 19 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
NEL PALERMITANO

Si finge del clan
per avere soldi

PALERMO, 7 GIU - Aveva preso di mira una tabaccheria di Bagheria e per due volte ha tentato di estorcere denaro a un dipendente. Prima ad aprile poi a maggio di quest'anno. I carabinieri hanno arrestato Roberto Comito palermitano di 28 anni che aveva minacciato un dipendente del negozio di consegnargli prima 100 poi 50 euro. L'uomo avrebbe preteso i soldi perché millantava di conoscere esponenti di spicco della mafia bagherese. Le richieste di pizzo sono state riprese dalle telecamere dell'esercizio commerciale. Tutte e due volte il dipendente si è rifiutato di pagare. Così sono scattate le manette.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook