Sabato, 16 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Furto nella chiesa dei 300 gradini, un arresto
EOLIE

Furto nella chiesa dei 300 gradini, un arresto

di
alicudi, Sicilia, Archivio
Alicudi

E’ un ventenne di Lipari, già noto alle forze dell’ordine l’autore del furto sacrilego compiuto nella piccola chiesa “SS Maria del Carmelo di Alicudi la notte del 21 agosto scorso. I Carabinieri hanno arrestato Gaetano Sciacchitano lo stesso giovane che qualche giorno fa era già stato denunciato a piede libero per lo stesso episodio.

I Militari gli hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Barcellona. La vicenda aveva fortemente scosso la piccola comunità dell’isola di Alicudi. La notte precedente alla processione del santo patrono, il ladro erano entrato  all’interno della chiesetta  portando via 3 anelli in oro, 2 collane in oro, 4 paia di orecchini in oro che si trovavano sulle statue di San Bartolomeo e della Madonna del Carmelo. Le indagini dei Carabinieri hanno permesso di risalire a Sciacchitano. Il ventenne, infatti,  aveva venduto i monili d’oro rubati, a due “Compro oro”, uno di Lipari e uno di Milazzo ai quali, come prevede la normativa, aveva dovuto rivelare le generalità per la registrazione. Complessivamente Sciacchitano aveva ricavato dalla vendita 230 euro. I gioielli sono poi stati riconosciuti da padre Giuseppe La Rosa parroco della chiesa di Alicudi. Lo Sciacchitano era stato subito denunciato per ricettazione ed oggi per lui è scattato l’arresto. 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook