Sabato, 04 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Settembre Rendese M5S all'attacco
RENDE (CS)

Settembre Rendese
M5S all'attacco

Il comune ha sborsato 50mila euro e non tremila come ha dichiarato l’assessore ToScano. Continua il botta e risposta sul settembre rendese tra il consigliere comunale del 5 Stelle, Domenico Miceli, e l’assessore Vittorio Toscano. Secondo l’esponente pentastellato i conti continuano a non tornare: “Ebbene, il Comune di Rende ha speso la bellezza di 50mila euro, 37mila arriveranno dalla Regione Calabria e 7mila dalle sponsorizzazioni dei privati (per una totale di 94mila euro). E nell’attesa che arrivi il finanziamento regionale, l’assessore ha pensato bene di utilizzare 27mila euro (altro che tremila) dal fondo di riserva per pagare i big che hanno solcato il palcoscenico. I dati sono usciti ieri nel corso di una conferenza dei capi gruppi e sono stati confermati dall’assessore al Bilancio, Crusco, su richiesta del consigliere Iantorno. Al di là di ogni considerazione estetica e organizzativa sulla manifestazione in questione, c’è una questione politica che non possiamo tralasciare: come ha fatto Toscano a replicare alle nostre parole senza dire la verità ai cittadini rendesi? Da assessore tecnico aveva il preciso dovere di utilizzare la massima trasparenza e rivelare l’importo esatto dell’evento senza arrampicarsi sugli specchi, come ha fatto, finendo per romperli. Ha perso una grande occasione nei confronti di tutta la città. Un comportamento ingiustificabile sotto il profilo etico e politico quello tenuto dall’assessore Toscano – incalza Miceli -  che dovrebbe dimettersi immediatamente per decenza. Inutile puntare il dito contro l’ingiustificabile modo di amministrare delle precedenti amministrazioni quando si continua a navigare nel solco della peggiore tradizione rendese”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook