Domenica, 08 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
SAVONA

Assolda un amico
per uccidere il padre

Aveva assoldato un amico per uccidere l'anziano padre perché temeva di perdere l'eredità. L'azione del killer è fallita e i due sono stati arrestati per tentato omicidio. In manette Rinaldo Costa, figlio di Renato, 80 anni, ex ferroviere, e Andrea Invicibile che doveva uccidere per 10 mila euro. E' accaduto ieri a Savona. Rinaldo Costa temeva che il padre lasciasse l'eredità a un'amica della Mauritania. Secondo i carabinieri, ieri all'ora di pranzo Invicibile è entrato in casa di Renato Costa, poco dopo è arrivato l'anziano che lo ha sorpreso a rovistare tra cassetti e armadi: era la scena organizzata per giustificare l'omicidio, un tentativo di furto con epilogo tragico. I due si sono affrontati e Invicibile ha tentato di soffocarlo. Nella lotta l'anziano ha strappato il passamontagna all'aggressore, che riconosciuto è fuggito. (ANSA)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook