Lunedì, 10 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio "Italia smetta di essere patria delle divisioni"
MILANO

"Italia smetta di essere patria delle divisioni"

confindustria, renzi, Sicilia, Archivio
"Italia smetta di essere patria delle divisioni"

 "Sono convinto delle nostre potenzialità a condizione che l'Italia smetta di essere la patria delle divisioni e cominci ad essere la patria della visione", ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, all'assemblea di Assolombarda. "Sono presidente del Consiglio da due anni e mezzo. Il fatto che sia diventato presidente del Consiglio, non lo dico come una battuta, significa che in Italia tutto è possibile. Non vengo da una famiglia importante non ho quarti di nobiltà. E dopo questi due anni e mezzo - ha aggiunto il premier Matteo Renzi - vengo a dire che sono più convinto del giorno uno delle nostre potenzialità". "Non si può continuare a dire sempre 'no' senza proporre una alternativa", ha aggiunto.

 Negli anni in cui l'Italia è stata "assente o quasi" nel dibattito europeo, l'Unione "si è inaridita e ha fatto regole finanziarie" che difendono "gli interessi di quei paesi che stanno dominando l'Unione Europea", ha detto Renzi aggiungendo che lui considera "un modello di politica economia quello degli Usa e non quello europeo".  

 Una parte dei 900 milioni per il fondo di garanzia previsti dalla manovra "sarà anticipata già nel 2016 con un provvedimento d'urgenza", ha aggiunto Renzi. "Sì è vero, ci sono difficoltà nel credito. Caro Vicenzo (Boccia, ndr), mettiamo subito 900 milioni e una parte la mettiamo già nel 2016".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook