Martedì, 24 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Caso Minzolini, l'ira del M5S
"SALVATO" DAL SENATO

Caso Minzolini, l'ira del M5S

di maio, minzolini, renzi, senato, Sicilia, Archivio, Cronaca
Caso Minzolini, l'ira del M5S

Respinta dal Senato la decadenza di Minzolini da senatore, proposta dalla Giunta Immunità perché condannato con sentenza in giudicato. Il M5S attacca Pd e Forza Italia gridando al 'voto di scambio: ieri Lotti salvato dagli azzurri, oggi Minzolini salvato dai dem'. L'ordine del giorno forzista passa anche coi voti di 19 Pd e 23 di Ap.

"Ieri hanno costituito un precedente pericolosissimo. Renzi ha perso definitivamente la faccia, non potrà più parlare di legalità e giustizia". Così Luigi Di Maio (M5S), intervenendo ad Agorà, su RaiTre, sul salvataggio di Minzolini al Senato. "E' un caso che l'altro ieri hanno salvato il renziano Lotti e ieri il berlusconiano Minzolini? Bisognerebbe andare alle urne e non votarli mai più, ieri si è fondato il partito degli amici degli amici", ha concluso Di Maio. 

Speranza a Pd, cosa è cambiato dal 2013 ad oggi?  - "La domanda che rivolgo al Pd è che cosa è cambiato dal 2013 a oggi. Allora si votò a favore della decadenza di Silvio Berlusconi in applicazione della legge Severino. Ieri invece in Senato è stata data libertà di voto e si è sostanzialmente evitata la decadenza del senatore Augusto Minzolini con l'apporto di 19 senatori Pd e molti altri assenti". Lo ha dichiarato il leader di Articolo 1 - Movimento democratico e progressista Roberto Speranza intervenendo questa mattina a Omnibus La7.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook