Giovedì, 01 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio "Riprendiamoci Ostia", candidato FdI a Roberto Spada
ROMA

"Riprendiamoci Ostia", candidato FdI a Roberto Spada

fdi, ostia, roberto spada, Sicilia, Archivio, Cronaca
"Riprendiamoci Ostia", candidato FdI a Roberto Spada

"Ottobre è vicino...riprendiamoci Ostia...e quanto vorrei che fosse comune a sè". Così su Facebook Dario Cologgi, in corsa nella lista 'FdI per Picca presidente', a supporto della candidata del centrodestra a presidente del X municipio, il 6 giugno rispondeva ad un commento di Roberto Spada, arrestato per l'aggressione ad un giornalista, sul suo profilo Fb. La breve conversazione prendeva il via da un post di Roberto Spada che aveva scritto "Grazie per la morte di Ostia" riferendosi ironicamente all'amministrazione Raggi.

Nel post Roberto Spada allega una foto di una spiaggia vuota lamentandosi per l'assenza di bagnanti: "Tristezza infinita ....Ar mare zero bagnanti...(gli altri anni di questo periodo, si era fortunati a trovare uno spazietto)". Cologgi commenta in romanesco: "#onestà tacciloro". Spada gli risponde: "Onestà spiaggia sporca...e te pijano per culo con video e operazioni finte". A questo punto, Cologgi replica: "Se pijano per culo da soli...ottobre è vicino... riprendiamoci Ostia...e quanto vorrei che fosse comune a sè".

Nessuno se ne è occupato ma in Polonia ieri c'è stato un corteo di 3 km pieno di gente all'insegna di 'cacciamo gli ebrei, cacciamo gli immigrati', in Polonia si sta affermando una destra nazionalista come in molta Europa. Ho l'impressione che la sinistra non veda l'effetto anni '30 che si sta determinando, la messa in discussione della democrazia come forma di governo. Questi movimenti li abbiamo visti a Ostia o nel caso della ragazza insultata sull'autobus perchè di colore". E' il rischio che Walter Veltroni individua parlando a 'In mezz'ora in più'. "Mi preoccupa di più Ostia che la Sicilia - dice Veltroni - in Sicilia ha vinto una persona alla testa di uno schieramento variopinto ma sono angosciato che ad un certo punto, quando si saldano crisi sociale e crisi della democrazia, siano messe in discussioni le architravi della democrazia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook