Giovedì, 09 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cinema

Home Cultura Cinema Addio a Blasco Giurato, "illuminò" Nuovo Cinema Paradiso di Tornatore
ROMA

Addio a Blasco Giurato, "illuminò" Nuovo Cinema Paradiso di Tornatore

E’ morto a Roma il 26 dicembre il direttore della fotografia Blasco Giurato. Nato nel 1941 è stato collaboratore di Giuseppe Tornatore nel film Nuovo Cinema Paradiso, per il quale ottenne una nomination ai BAFTA inglesi. Fratello del giornalista Luca Giurato, Blasco Giurato aveva iniziato la carriera negli anni Sessanta, prima con corti, poi con lavori televisivi come La baronessa di Carini e I clowns di Federico Fellini, ma è dall’incontro con Giuseppe Tornatore che il suo nome arriva ai massimi livelli cinematografici. Con lui infatti ha lavorato a Una pura formalità e prima ancora al Camorrista.

A partire dagli anni '80 Giurato ha illuminato tanti film con Dino Risi per Teresa e Tolgo il disturbo, con Pupi Avati per Il bambino cattivo, Un ragazzo d’oro, Le nozze di Laura e poi ancora Renzo Martinelli (Vajont, Piazza delle cinque lune), Lina Wertmuller per Ferdinando e Carolina. Con Il carniere di Maurizio Zaccaro ottiene nel 1997 la sua unica candidatura ai David di Donatello. Tra i sui ultimi film, quest’anno, Vecchie Canaglie con Lino Banfi, Greg, Andy Luotto con la regia di Chiara Sani e l’ancora inedito Lamborghini con la regia di Bobby Moresco. Un film con Mira Sorvino, Frank Grillo, Gabriel Byrne. Tra i suoi lavori televisivi Un nero per casa di Gigi Proietti. Con affetto e riconoscenza viene ricordato sui social da molti registi e personaggi del mondo dello spettacolo, a cominciare da Ricky Tognazzi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook