Lunedì, 03 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Minacce di morte ad Alessandra Moretti
REGIONALI VENETO

Minacce di morte
ad Alessandra Moretti

Alessandra Moretti, candidata per il centrosinistra alla guida del Veneto, ha postato sulla sua pagina Facebook una serie di insulti e minacce di morte rivolti a lei e al suo comitato elettorale "per via - scrive - della grande bufala secondo cui 'La Moretti invita i pensionati a mettersi in casa un immigrato' o 'La Moretti consiglia agli anziani di arrotondare la pensione accogliendo un immigrato'". "Sparati comunista di merda", "luridi schifosi", "mettili in casa tua gli stranieri, troia", "gli extra comunitari falli ospitare dai tuoi genitori, stronza", "prima o poi qualcuno ti ammazzerà": sono alcune delle frasi riportate da Moretti. Riguardo a quella che definisce "grande bufala" Moretti parla di una "menzogna ben orchestrata dal 'giornalismo' di destra".

Secondo Alessandra Moretti, "bastava riascoltare la chiacchierata che ho fatto con David Parenzo sulla proposta del prefetto di Venezia" e sfida chiunque "a indicarmi il minuto esatto in cui io avrei formulato inviti e consigli di questo tipo". "Siamo oltre - dice su Fb - gli attacchi da campagna elettorale, è stato superato ogni limite. Invito tutte le persone oneste a condividere questo post, perché si possa ristabilire un minimo di verità e perché cose del genere non accadano più. Oggi il bersaglio facile è 'la Moretti', domani potrebbe essere una ragazza del mio comitato, la mia famiglia, un candidato che fa politica sul territorio o semplicemente chi esprime un'opinione in un bar o per strada". "Gli sciacalli - dice ancora - che fomentano l'odio per vendere qualche copia del proprio giornale o per raccattare qualche voto dovranno trovare altri argomenti. Io non mi fermo, vado avanti più determinata di prima".

"Apprendo che Alessandra Moretti è stata oggetto di feroci critiche e minacce per una risposta data ad una mia intervista nella rubrica 'Alter ego' sul corriere.it; vi invito a rivedere l'intera intervista che trovate sul sito e la risposta data ad una mia precisa domanda circa la proposta del prefetto di accogliere in casa un profugo". Lo afferma David Parenzo in merito alle minacce di morte sul web inviate ad Alessandra Moretti candidata presidente del Veneto per il centro sinistra in relazione a presunte affermazioni relative all'ospitalità in case private di immigrati che sarebbero del tutto infondate. "Le minacce razziste che Moretti ha ricevuto sono totalmente ingiustificate e denotano un pessimo clima da campagna elettorale - sottolinea Parenzo -. Non si specula sulla pelle dei profughi. Il Veneto, regione che conosco molto bene perché lì sono nato e vissuto per molti anni, non è certo quello che sta emergendo in questi giorni di violenta campagna elettorale".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook